Pubblicato il

Ehilà gamberona!

Ciao a tutti!

Oggi è il mio turno, qui sul blog, di mostrarvi un nuovo progetto.. Per questo post ho deciso di mostrarvi un mini album per me MOLTO speciale per diversi motivi, che se avrete pazienza di leggermi, vi elencherò strada facendo..

Innanzitutto è speciale perchè è fuori dalla mia comfort zone: per quanto mi piaccia tantissimo fare mini album, non mi sento del tutto sicura, ci metto tantissimo tempo a decidere qualsiasi passaggio relativo a struttura, copertina, abbellimenti, colori, abbinamenti, ecc ecc ecc..E, anche se è stato un lavoro che mi ha messo alla prova, io sono molto soddisfatta del risultato!

Se ve lo steste chiedendo, il titolo del post, ma anche il titolo dell’album che, per inciso, mi ha tenuto con la mente affaccendata per quasi due giorni, si riferiscono ad una battuta ricorrente del film “My name is Earl”; e “Gamber” è il nomignolo con cui chiamo la persona alla quale questo album è dedicato..

Il titolo è stata forse la cosa più difficile da decidere perchè, per il discorso di cui sopra, mi sembrava tutto così banale, così tanto che alla fine ho scelto proprio una delle parole più semplici che ci legano!

Questo album è speciale perchè ho racchiuso in un progetto molti dei materiali che amo: la carta, la stoffa, i fili e il pizzo (mancano i bottoni, ma per quelli mi attrezzerò alla prossima!)..

Ha una struttura super semplice e ha le copertine di fronte e retro rivestite con un tessuto misto lino, che tanto mi ricorda la primavera e i paesaggi rustici.

Vi mostro qui sotto qualche foto dell’interno, nel quale ho utilizzato una collezione di carte che ho sentito “mia” fin da subito, e due collezioni di die-cuts.

L’ultimo, ma il più importante, motivo per il quale questo album è speciale è che celebra un’amicizia importante, di quelle che servono al cuore per essere felice, ma anche per trovare conforto quando le cose non vanno come vorremmo..

Ho deciso di uscire dalla mia comfort zone perchè le cose belle vanno celebrate, curate e ricordate..

Io spero che vi sia piaciuto!

Grazie per esser passati di qui

Sara

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *