Pubblicato il

Un mini per te

Ciao a tutti e ben ritrovati, oggi sono qui a presentare “Un Mini Per Te” un po’ speciale. Speciale perchè è stato regalato ad una persona importante, non ci conosciamo da tantissimo tempo, eppure fin da subito è come se fossimo state connesse…sulla stessa linea d’onda. Parlo di Antonella Lamarra, la mano e la mente creativa di CreativeStudio. Antonella mi ricorda che con perseveranza e passione si posso realizzare i sogni, quelli a cui si pensa sempre, quelli che non abbiamo mai abbandonato nel cassetto con la chiave persa. Da quando l’ho conosciuta, virtualmente in primis, mi raccontava di questo suo sogno, l’Italian Scrapper Pride, ovvero il tour di un progetto ripetuto in varie tappe d’Italia dove i materiali tra cui carte, die cut e una favolosa plancia di timbri erano in esclusiva per le partecipanti alla tappa. Insomma prodotti unici, non reperibili sul mercato per dare importanza della presenza al corso. Bhe!! trovo che questa idea sia favolosa!! Sabato 12 maggio è stata la tappa di Verona e abitando a Padova, non potevo propio lasciarmela sfuggire, perchè nemmeno a noi del DT è stato possibile avere questi prodotti!! Quest’anno io e Antonella nonostante la distanza che ci separa abbiamo avuto molte occasioni per vederci ed in agenda ce ne sono altre due…e io ne sono davvero felice! Ma ora veniamo al regalo, essendo una tappa per tour ho pensato di realizzare un mini, che raccogliesse una parte delle foto scattate nelle tappe di questo tour, perchè visto da fuori cara Anto ti posso assicurare che quello che hai e che stai realizzando è una grande cosa! Ma ora vi lascio alle foto perchè, per come sono fatta ho già parlato troppo…

..quindi arrivati qui…dopo aver letto il post e guardato le foto non dimenticatevi mai “fa che i tuoi sogni si realizzino”.

Grazie Antonella per tutto questo

Francesca 

PRODOTTI UTILIZZATI:

2 pensieri su “Un mini per te

  1. bellissimo album e bellissima esperienza con Antonella 🙂 sono felice di aver fatto parte del gruppo che a Prato ha “aperto le danze”

    1. Grazie Claudia!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *