Pubblicato il

Una calzetta speciale

Ciao a tutti e ben ritrovati sul blog di Creative Studio, buon anno!! Avete passato bene le feste? …oggi è Epifania e il detto vuole che le feste porta via, quindi ho realizzato un ultimo progettino dal sapore festoso per poi passare ai nuovissimi prodotti dello shop, li avete visti? sono troppo wow, li potete trovare QUI.

Il mio Thomas ieri ha posizionato la sua nuova calzetta personalizzata sotto l’albero insieme ai viveri per la befana, una vecchina dal naso lungo che volando sul manico di una scopa porta i dolci ai bimbi bravi, che bella questa magia, ogni tanto gli dico che se non fa il bravo chiamo la befana, un giorno mi sono sentita rispondere che io non avevo il suo numero e che non potevo conoscerla, sorridendo ho detto “certo che la conosco, e quando sarai grande probabilmente la conoscerai anche tu!!”  Spero tanto che riguardando le cose che ho realizzato per lui, possa ricordare di questi magici momenti che ho provato a fermare nel tempo.

Ma ora veniamo al progetto altrimenti divento troppo malinconica.

Ho pensato alla vecchia vestita di tessuti strappati e consumati, un po’ come un patchwork che appunto significa “lavoro con le pezze” e quali miglior pezze se non tutti i ritagli di carta che abbiamo nei cassetti? Eh si proprio gli avanzi dei vostri lavori possono diventare qualcosa, in questo caso una dolce calzetta per il mio Thomas.

Ovviamente porsonalizzata e con una foto ben identificativa, perchè la befana deve sapere bene con chi ha a che fare, la faccia la dice lunga! 

Per realizzare questa calzetta speciale ho ritagliato die forme, una su carta bazzill e una su carta vellum, così da creare l’effetto vedo non vedo delle classiche calze che si trovano in commercio già pronte, poi con l’aiuto di una terza sagoma realizzata con carta da recupero, ho diviso la calza in sezioni, queste sezioni sono state ritagliate e riportate su carta pattern, cucendo i vari lati e rovinando la carta sul bordo si è creato l’effetto stoffa rovinata che avevo in mente.

I vari ritagli di carta sono stati attaccati alla base con un punto di colla solo al centro. Ho unito inoltre la base di bazzill bianco e il vellum con un punto a zig zag.

La lettera “T” invece è stata creata con l’aiuto della silhouette, ritagliata tante volte su carta da riciclo bianca, e poi su carta pattern. Le parti di riciclo una volta incollate tra loro sono state colorate ai bordi con un colore a tempera rosso perlato, una volta asciugato è stata incollata sul fronte e sul retro la pattern, effettuato il foro con la crop a dile ho realizzato qualche decorazione vicino alla foto.

E con questo primo progetto targato 2019 non mi resta che salutarvi.

A presto

Francesca

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *