Pubblicato il

Un taccuino da viaggio che parla Giapponese: tanoshin de kite ne!

La tradizione nipponica: una vera filosofia di vita e stile. Il fascino del viaggio come meta principale.

I taccuini da viaggio (traveler’s notebook) per eccellenza sono i Midori; che è proprio il nome dell’azienda giapponese che ha iniziato a produrli. Realizzato con ottimi pellami ha un sistema di elastici che consente di aggiungere al suo interno una serie di inserti – o refill – in carta speciale superiore, adatta alla scrittura e alla penna stilografica; tanto semplice quanto geniale.

Col passare del tempo, però, si è iniziato a usare il termine Midori per riferirsi in generale a questo sistema di “organizzazione”. Molto spesso oggi, queste meravigliose agende, prendono il nome dell’azienda o dell’artigiano che li crea…e qui si apre un mondo per me ancora inesplorato. 🙂 Infatti nonostante abbia preso in prestito il sistema di elastici giapponese (amato dal primo momento in cui l’ho visto) il mio “Eledori” in realtà è italianissimo anche se dedicato a mia figlia Asia che ama svisceratamente la cultura giapponese in tutte le sue forme (la foto infatti la ritrae in un ristorante tipico nel quale lei vivrebbe letteralmente).

Per realizzarlo ho utilizzato un foglio 30×30 da cui ho ricavato la base. Mi sono divertita a timbrare, su tessuto jeans bianco panna, il sentiment della copertina e due cornici posizionate sopra le “tasche” che ho costruito all’interno.  I Distress Oxide si prestano molto bene per timbrare sul tessuto e danno un risultato eccellente (l’unico accorgimento che consiglio è quello di asciugarli un pochino con l’heat tool).

Ho poi creato il mio taccuino con il sistema “Midori” e…sì…ho spatasciato anche questa volta (sempre con i medesimi colori Distress Oxide); è più forte di me 😉 Cosa ne dite? Vi piace? Se anche voi volete creare il vostro “NOMEdori” personalizzato non perdete il video tutorial che verrà pubblicato a breve sul canale Youtube di Creative Studio. Potete trovare in fondo all’articolo tutti i prodotti Creative Studio che ho utilizzato per il progetto.

Vi lascio quindi con un augurio che mi ha insegnato la mia “piccola bimba” e che in giapponese ha per noi lo stesso significato di “Buon Viaggio”: Tanoshin de kite ne: divertiti!

Eleonora

 

PRODOTTI UTILIZZATI:

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *