Pubblicato il Lascia un commento

Perfettamente imperfetto.

Carissime ecco qui! Il mio scraplift è nato! Apro ufficialmente le danze. Se vi siete perse la diretta di ieri date un’occhiata qui.

Adesso sta a voi scoprire a chi mi sono ispirata: Cinzia? Antonella? Francesca? Dài… che se avete sbirciato nel gruppo di Creative Studio e qui nel blog lo avrete già capito. Non devo nemmeno dirlo che io adoro letteralmente questo magico team. Questo scatto è stato fatto al meeting nazionale Asi dove ho potuto abbracciare Francesca e Cinzia. Quest’ultima ho potuto conoscerla personalmente solo in questa occasione. Qui manca il boss (la grande Antonella che sforna meraviglie a più non posso giusto per deliziarci e farci sognare), ma è proprio lei che ci stimola e fa da traino. Con le altre due ragazze ho raggiunto un fantastico feeling e all’interno del DT si respira un’aria di GIOIA e divertimento puro.

Quando abbiamo deciso di proporre il mese dello scraplift ho aderito prontamente perchè a prescindere dall’artefice del progetto originale, l’immersione nella parte intima creativa di un’altra persona mi genera da sempre un’emozione potente. Per me la creatività ha sempre avuto un aspetto molto importante a livello professionale ma ancora oggi non ho identificato quale sia il vero significato intrinseco di questa parola e ormai credo anche di avere smesso di chiedermelo da un bel po’ di tempo.

“Creare” significa produrre e generare qualcosa che prima non c’era e adesso c’è. Noi creiamo quando inventiamo situazioni originali, riorganizziamo elementi già esistenti in forma nuova, introduciamo elementi nuovi…in qualunque ambito noi operiamo e sperimentiamo continuamente. E’ la scoperta di nuove prospettive personali.

Realizzare uno scraplift è l’esempio perfetto di come nasca l’ispirazione imperfetta. Ognuno di noi elabora la parte estetica del progetto di un’altra persona, entra nel suo intimo riscoprendo la propria prospettiva personale. E quindi EVVIVA…!! Nasce qualcosa di originale e diverso. Il pensiero creativo è perfettamente imperfetto.

Quindi possiamo aspirare alla perfezione tecnica, ma ricordiamoci che cercare la perfezione è il motore dell’esistenza, ma essere perfetti è il confine della noia.

Ah…e se trovate i nostri progetti imperfetti…sappiate che ciò è assolutamente voluto 😉

Dopo le immagini troverete la lista dei materiali che ho utilizzato e a breve anche il video tutorial del progetto sul canale Youtube di Creative Studio. Alla prossimaaaaa

 

Eleonora

 

PRODOTTI UTILIZZATI:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *