Pubblicato il

Profumo di autunno

Non sono mai in orario, Santa Pace.

Sembra che io voglia sempre stare nel tempo sbagliato. D’estate conto i giorni che mancano all’autunno e adesso che si inizia a pensare alla neve e all’inverno io mi accorgo che dell’autunno mi sono persa tutto.

E quindi adesso faccio finta che non manchino 50 giorni a Natale e vi propongo una card che vuole parlare di Autunno.

Per farla ho usato quello che per me è il set autunnale per definizione. Queste foglie di Antonella sono per me LE FOGLIE. Ho già usato questo set una volta su questo blog e l’ho usato più volte nella mia vita Craftosa privata.

Lo uso davvero volentieri per tutta una serie di motivazioni.

La prima è che sono molto legata al giorno in cui ho ricevuto questa plate. È stato un bel giorno e queste foglie me lo ricordano.

Inoltre hanno un sacco di dettagli che non le rendono leziose, ma neanche troppo da manuale di botanica.

Altro motivo che me le fa amare è che ci sono ben 6 foglie diverse in una unica plate. E le misure diverse permettono di costruire una carta patterned.

Inoltre sono di un ottimo polimero e la timbrata è sempre perfetta anche senza platform tool.

Ma adesso parliamo un attimo delle novità che avete trovato navigando nello shop di CS. Vi sarete accorti che Antonella ha aggiunto prodotti non a marchio CS. Sono i suoi personali #musthave. Sono quei prodotti che secondo lei non dovrebbero mancare nella stanza di una creativa appassionata di Papercraft. Io sono assolutamente d’accordo sulle sue scelte. Sono anche le mie.

In particolare in questa card ho usato i Distress Oxide e le Nuvo Drops.

Nel primo caso penso, sostengo ed affermi da anni che gli Oxide sono stati un’autentica rivoluzione nel mondo dello stamping. Hanno cambiato le regole del gioco e hanno permesso a noi di creare effetti esaltanti a prova di imbranato.

Ad esempio in questo caso ho semplicemente timbrato con più colori le mie foglie e se notate bene gli Oxide si fondono perfettamente fra loro non dando uno stacco netto e permettendo ai colori di mischiarsi gradatamente fra loro. Io gli adoro!

Fra l’altro, essendo a lenta asciugatura permettono di embossare. Io l’ho fatto con il sentiment;)

La leggenda narra che siamo nati da un errore.. beh mai errore fu più Benedetto!

Una cosa che mi piace molto alla fine della parte di stamping è buttare sopra il mio lavoro delle goccioline di acqua, perché è proprio l’acqua che permette a questo inchiostro di ossidarsi. Questo effetto mi piace un sacco.

Alla fine ho aggiunto le mie Nuvo Drops. La cosa che mi piace di più di queste meraviglie è il loro applicatore ed in modo particolare la possibilità di dosare con molta semplicità la quantità di prodotto. Io tendo sempre a mettere molti e piccoli cenni di Nuvo un po’ ovunque ed il risultato è sempre molto discreto nonostante sia un prodotto in grado di vivacizzare mica poco il nostro lavoro.

Ho concluso il tutto attaccando il mio pannello su del cartoncino ondulato .

Ed ecco la card finita. Spero vi piaccia.

Grazie a tutti per essere passati di qua.

Alla prossima

Mir

Pubblicato il

Il cuore oltre l’ostacolo

A me è sempre piaciuto andare a scuola. Forse perché ero una bambina ubbidiente e fiduciosa e quando il mio papà mi diceva che andare a scuola era bello ci credevo senza tentennamento alcuno.

Di fatto mi sono accorta che non è così per tutti, anzi per alcuni bambini la ripresa scolastica è un vero e proprio trauma. Oddio, a volte mi sembrano più personcine appena uscite dall’Actor Studio tanto la fanno tragica per 5 pagine da studiare nel fine settimana… ma non mi sembra una cosa carina esternare ad un bambino di 8 anni tutto il mio cinismo… e così ho pensato che potevo fare una Card per provare a dire come penso io debba essere presa la scuola.

Questa card qui ha un destinatario preciso. E’ il mio amico Giovanni che in questi giorni ha iniziato con estrema sofferenza la IV elementare (… beata innocenza.. ma si può…?!?!?). Ho usato la nuova release di Creative Studio che è proprio dedicata alla scuola.

Anzi, no… allo STUDIO ed a tutto quello che dovrebbe essere per una giovane mente curiosa.

Antonella in questa collezione si è superata davvero. E’ la più bella di sempre per tutta una serie di motivazioni che spaziano dalla grafica, alla quantità di materiale (ci sono badge, carte e die cuts…), ma io ancora una volta vi chiedo di soffermarvi con me sui sentiment.

Più di ogni altra collezione di Creative Studio questi sentiment sono un augurio ed un incitamento fortissimi. Esprimono positività da ogni singola parola.
E’ stato davvero un grande piacere usarli.

I set sono ben 4 e si possono usare fra di loro con estrema facilità. Il tema della SCOPERTA e della CURIOSITA’ la fanno da padroni al punto che non può certo definirsi una release solo per il primo e l’ultimo giorno di scuola. Io personalmente la consiglio ad ogni genitore: qui vengono fuori card spaziali per festeggiare un bel traguardo, ma anche bigliettini da far trovare nel diario per incitare a riprendersi dopo un brutto voto…

Mi piacciono un sacco… Si vede?

Beh.. Giovannino ha apprezzato e la volta dopo avergli consegnato questa card mi ha raccontato con entusiasmo che quest’anno studierà le foglie e l’aria … io onestamente spero che il programma sia più articolato, ma è di certo un buon inizio…

Grazie a tutti per essere passati di qua

Alla prossima

M!R

 

PRODOTTI UTILIZZATI:

Pubblicato il

Kindness matters

Io ADORO i colori, mi affascinano nel vero senso della parola. Mi ipnotizzano.. e passo la vita a collezionarli. Mi piace guardarli. Non so se sia una malattia o che, ma mi capita nel vero senso della parola di perdermi via osservandoli. Esiste qualcuno a questo mondo che non esita a farmi pesare appena le è possibile di non essere riuscita a comprare il vestito della vita perché ha dovuto letteralmente cercarmi all’interno di un grande magazzino poiché io mi ero persa “seguendo” i colori… Quando mi ha ritrovata purtroppo non è stata è più in grado di ritrovare il vestito.. ma vabbé…

Dicevo, a me i colori piacciono davvero tanto, ma trovo davvero molto difficile usarli consapevolmente all’interno dei miei lavori e così mi accorgo che, inconsapevolmente, mi ritrovo ad usare sempre poche tonalità e che alcune rappresentano  la mia confort zone.

Ma anche così è possibile ottenere risultati per nulla piatti. Questo a testimonianza del fatto che non occorre davvero avere chissà quanti e quali prodotti.

Come ad esempio con questa card.

Io sono partita da questo  bellerrimo set di fiori che mi piace un sacco. Ma per prima cosa ho creato uno sfondo “spatasciando” un po’ di Distress Oxide ICED SPRUCE.
Con lo stesso colore ho poi timbrato i miei Papaveri in modo da creare un bordo.

Nonostante ci sia solo un colore, guardate come di fatto lo sfondo è movimentato:

Poi sono passata a colorare i miei fiori. Ho preso due matite semplicissime: un grigio chiaro ed uno più scuro ma abbastanza caldo. Non li ho colorati tutti, solo quelli dal design più pulito ma guardate come vengono fuori. Per dare tridimensionalità ho preso poi una Micron nera ed ho evidenziato di più il centro.

E per dare poi un tocco di luce ho usato dei piccoli cenni di Nuvo … sembra rugiada:-)

Il sentiment l’ho scritto a mano.
Trovo davvero questi fiori  estremamente versatili. Li adoro. Il nome del set è BEAUTIFUL FLOWER e credo che non poteva esserci scelta più azzeccata:-) Insieme al set delle foglie dello scorso inverno é fra i miei preferiti di sempre.

E voi? Cosa ne pensate delle card “tono su tono”?

Grazie per avermi letta.

Alla prossima

M!R

Pubblicato il

L’estate per me…

Ok, fingete per un attimo di essere puffo Quattrocchi ed esclamate con forza insieme a me: IO ODIO L’ESTATE!
Sì, non la sopporto proprio. Non starò qui a tediarvi con il caldo e l’afa, anche se sono punti di discussione mica da ridere, ma  mi soffermerò sulla stanchezza atavica che mi attanaglia.
Io d’estate non riesco ad alzare un dito. Non ce la faccio proprio.  E chi mi conosce almeno un po’ sa che non sto affatto esagerando.
Quindi, in realtà, è la stagione che più non sopporto e che non vedo l’ora che finisca. Io trascorro agosto in attesa di ottobre.

Ma non è sempre stato così! C’è stato un periodo in cui ero gggggiovane ed allora l’estate sapeva di eternità. Di vacanze al mare di tre mesi e di tutte le esperienze che vale davvero la pena ricordare.

Mesi passati a spasso per l’Italia, e non solo, avendo come base il più bello dei luoghi sulla terra: la Puglia.

Se mi ci fermo un attimo l’estate è la stagione più malinconica per me: passo tutto l’anno a correre per lavoro ed in estate quando mi capita di fermarmi un attimo mi accorgo che quella Miranda che riusciva a mettere tutto quello che le sarebbe servito in tre mesi in uno zaino mi manca un po’, ma questa Miranda qui ad agosto ci arriva troppo stanca per prendere in considerazione  l’ipotesi di farsi abbassare la pressione dal mare.

Questa è la scusa che racconto ogni anno alla mia amica Giuseppina, che in Puglia ci vive, quando le dico che  “No, Giù… non  ce la faccio quest’anno, magari l’estate prossima… anzi l’estate prossima di sicuro vengo. Promesso!” …e passarono le estati e passarono gli inverni… gliela racconto da 5 anni circa… vabbé… passiamo alla card, va…

Ho usato un solo elemento del set VIAGGIA E AMA timbrandolo con il distress Antique Linen più volte su carta acquerello. Con una matita marrone ho poi ripreso alcune parti dei miei soggetti per dare tridimensionalità.  Ho usato questi colori per una serie svariata di motivi: il primo è che la colorazione seppia secondo me ben si addice alla sensazione del ricordo. Secondo è una card un po’ malinconica e almeno questi colori sono la mia confort zone. Terzo, sono i colori della terra di Puglia d’estate.

Il testo è stato scritto a mano ed è un verso di una canzone di Jovanotti cantata a modo mio.

Questa card domani parte per il Gargano perché questa volta la mia promessa a Giuseppina gliela scrivo.

Oh.. io ho finito col parlare dell’estate. Dal prossimo post, anche se sarà ancora agosto io inizio a parlare di zucche e lana..

M!R

Pubblicato il

Emozioni di carta

Detesto il caldo! Ma non nel senso che mi piace poco o che sono una che è solita lamentarsi del clima. Io l’estate la detesto proprio ed il caldo afoso che rende il mondo appiccicaticcio non contribuisce a farmela piacere di più.

Ecco perché la scelta di questa palette che personalmente mi sa di aria fresca e di primi giorni di autunno.

Insomma… Sensazioni fresche che mi fanno ricordare quello che provo quando sto con loro…le mie anime gemelle. Talmente diverse, lontane da me da completarmi. Sono le mie Amiche. Ve le presento, sono Cinzia e le Antonella.

Insieme noi condividiamo  quanto di più importante abbiamo: la nostra fede.

Siamo diverse.. ci sovrapponiamo… ci distinguiamo… litighiamo… discutiamo… ci capiamo.. ci aiutiamo… ci cerchiamo, ci supportiamo… insomma, noi ci siamo!

Il design di questa nuova collezione di Creative Studio è perfetta per raccontare una delle più belle giornate dell’anno.

Ritagliare i singoli dettagli della carta è stato sia rilassante che facile data la consistenza del foglio e si sono subito trasformati in bellissime die cuts che sono andate ad unirsi ad altre die cuts di altri set. Ma davvero c’è stato un tempo in cui ignoravo e sminuivo l’uso delle die cuts?!?

Il titolo è stato scritto a mano ed è il nostro impegno. Con noi stesse e fra di noi.

Non lo so se è perché sono affezionata a questo brand o perché ho il gran privilegio di vedere nascere le varie collezioni ma se è vero che lo scrap serve a fare memoria, questi colori e queste forme mi aiutano a ricordare le emozioni di questo momento.

In attesa della pioggia vi auguro buone vacanze

Mir

 

PRODOTTI UTILIZZATI:

Pubblicato il

Benvenuti… sentiments

Se c’è una cosa che ho imparato a guardare in una plate di timbri è il senso dei sui sentiment. Quelli scontati ho scoperto che gli scarto a priori.
Ma con Creative Studio non si corre certo il rischio, anzi. E’ uscita da poco una splendida nuova collezione intitolata #PiccoloViaggiatore dedicato alla nascita di un nuovo bimbo.

Vi dico i miei punti a favore di questa collezione:

  • I sentiment non sono scontati, ma sono veri e propri auguri di Buona Vita.
  • Non è una collezione smielata come spesso lo sono quelle dedicate alle nascite.
  • Il design si presta alle più svariate interpretazioni e alle più svariate tecniche.
  • I colori  delle carte sono non convenzionali.
  • La collezione prevede diversi plus come die cuts e pins.

penso sia chiaro che mi piace un sacco.

Io però ho deciso di usarlo un una card e non per una nascita.
Chissà perchè ma le forme arrotondate dei disegni mi hanno fatto pensare a Walt Disney e così ho scelto la palette classica di topolino ed ho usato la tecnica del paper piecing.

Il paper piecing mi ha permesso anche di creare vari livelli in modo da dare alla card un minimo di tridimensionalità.
La trama del Bazzill ha poi fatto il resto.

Il bello di questa tecnica è che l’effetto è garantito, il problema è che poi si inizia a mettere dettagli su dettagli e ci si deve imporre di fermarsi a un certo punto.

Ho usato del twine per legare fra loro le varie sezioni del mio treno, un paio di enamel dots ed una penna pilot per delineare il contorno et voilà… Bella!!! Simpaticissima!!! Pronta a partire per una personcina che ha deciso di mettersi in gioco.

Complimenti Antonella! Questa collezione è una pietra miliare nel Cardmaking italiano. Adesso aspettiamo quella per le femminucce 🙂

Alla prossima
Mir

Pubblicato il

Lady Tobia

Vi ho mai parlato di Tobia?
E’ la mia nipotina inglese, una piccola tigratina di 2 anni.
Sono assolutamente innamorata di lei. È vivacissima, estremamente buffa, ruffiana e curiosa… io l’adoro!
Questa foto con il suo papà è fra le mie preferite di sempre ed adesso che faccio la scrapper anche io (ahahah) è arrivato il momento di dedicarle un LO.
Facciamo una piccola premessa: ho capito che ci sono delle regole estetiche nel layout MA ho anche compreso che lo Scrapboking DEVE AIUTARCI A RICORDARE qualcosa.
In attesa di domare, quindi, le varie regole di colore, di proporzioni e di spazi io continuo ad insistere nel voler fare memoria di momenti, di emozioni e di pensieri.
Con questo LO il desiderio forte è quello di fermare non solo la dolcezza e l’allegria di questa bimbetta pelosa ma anche e soprattutto fermare nella MIA memoria i miei sentimenti e i miei pensieri circa il suo arrivo nella mia famiglia.
Ho scelto allora di partire da un foglio bianco e riempirlo di timbrate di fiori (suvvia siamo comunque nella campagna inglese).
L’effetto è molto pieno e probabilmente fa storcere il naso a molti, lo so bene, ma e’ stato fatto di proposito nella speranza che mi aiuti a ricordare che abbiamo una vita ricca, a tratti caotica e’ vero ma proprio tanto piena e, soprattutto, piena di cose belle.
Su questa pagina ho poi posizionato la mia foto e l’ho decorata con altri fiori, questa volta usando delle die cuts.
Quando ho acquistato queste die cuts ricordo di averlo fatto innamorata delle loro tonalità pastello… eheheh ed invece sono finita col colorarle con delle matite acquarellabili😅
Il fatto è che credo davvero che questa piccoletta abbia portato un sacco di divertimento nella nostra vita, davvero credo che colori le giornate con i sui ‘danni’ e le sue espressioni buffe.
Ma adesso a noi… al di là dei miei ricordi questa volta ho capito che nei LayOut:
  • ci sono regole estetiche importanti che sono in grado di conferire ai nostri lavori equilibrio e gradevolezza estetica, MA ho capito anche che una pagina di scrapbooking non può essere un semplice esercizio di stile e che se nel mio ricordo c’è altro da voler essere fermato al di là della gradevolezza estetica beh… le variazioni sul tema sono legittime e che il mondo se ne faccia una ragione.
  • Ho capito che le die cuts sono diventate le mie migliori amiche e che si possono anche modificare…
  • Ho scoperto che anche se esco dalla mia confort zone per quanto riguarda le scelte cromatiche, queste mi possono comunque rappresentare.

 

Beh.. dai, conquiste non da poco per una giovane scrapper.
Alla prossima
Mir
Pubblicato il

Momenti preziosi

Sembrerà largamente riconosciuto, ma sempre di più io mi meraviglio di quanto lo Scrapbooking sia proprio un’attività che fa stare bene e che permette di passare del tempo ringraziando per i tanti momenti preziosi che ci accadono.
E’ davvero uno strumento meraviglioso per rimanere centrati, per non perdere di vista quello che davvero conta!

Questo LO nasce proprio per voler ricordare una splendida serata passata con meravigliose donne forti e volitive  che hanno rispettivamente 95, 94 e 93 anni! Belle vero?

In mezzo a loro io mi sento protetta e serena. Sono delle vere colonne. Mi fanno stare bene. Con loro io mi scopro sempre sorridente.
Ed ecco allora che doveva essere un LO colorato.. e pieno di fiori… perchè loro per me lo sono… sono fiori bellissimi!

Ho usato le die cuts della collezione Say Cheese e così, senza accorgermene mi sono ritrovata ad usare il rosso…

Il Titolo lo ho scritto a mano.

La foto è stata attaccata con un po’ di layering, perchè questo movimento mi piace un sacco, su una base di carte cucite fra di loro.

Le varie die cuts sono state attaccate fra loro con qualche gioco di spessore per dare un po’ di movimento e sono state intervallate dalle fustellate di foglie.

Prima di attaccare il tutto però ho sporcato il mio foglio con il colore Lime della linea Extreme Ink di Tommy Art e poi, dopo avere attaccato tutto e coperto solo la foto,  ho fatto qualche piccola gocciolina sempre con il colore Lime e poi con un mix di Rosso e di Salmone.

Devo essere sincera, sono estasiata da quanto il ricordo, celebrato subito dopo averlo vissuto, riesca ad imprimersi così tanto nella mia memoria.

Fare scrapbooking in questo caso è stato un bellissimo momento per rendere grazie per tutte le presenze magnifiche e preziose di cui la mia vita è strabenedetta.

Grazie per essere passati di qua

 

M!R

 

Pubblicato il

E li chiamano avanzi…

Ma solo io sono piena di avanzi di carta ovunque?!

Mica riesco a buttarla via… qualsiasi piccolo rimasuglio diventa quanto di più prezioso ci sia sulla scrivania! Praticamente tagliamo a muzzo il 12×12 all’urlo del “ma si! Meglio stare larghetti!!!” E poi davanti ad un avanzo di un taglio per una coda di rondine… “eh no, questo mi serve… metti che un giorno debba far uscire da sotto chissà cosa un triangolino di questa carta qui…

Ecco… io con questo pensiero ho scatole e scatole e scatole… di avanzi!
Se da un lato è vero che se cerco per un dettaglio prima o poi qualcosa trovo, è anche vero che restano scatole e scatole e scatole… insomma… anche no!

Quindi ho deciso che proverò ad usare subito tutti i miei avanzi e preparerò semplici pensieri gentili da regalare così… senza motivo…a chi mi è caro.

Ecco allora che con delle striscioline avanzate da un progetto in cui avevo utilizzato le carte della collezione DREAM è nata lei.

È semplicissima. Bastano avanzi di carta e un paio di forbici.

Sono felice che questi avanzi abbiano trovato una casetta diversa dallo scatolone perché credo davvero che insieme questi colori siano pazzeschi! A volte credo che basti indovinare la palette giusta e via… il risultato esce da solo… non importa quanto semplice sia e quanti materiali abbiamo! E credo anche che con le carte di Creative Studio si vada sul sicuro. La qualità è magnifica e lo studio del colore… che vi devo dire… questa collezione mi ha completamente stregata!

E voi? Come usate i vostri ritagli?
Grazie per essere passati da qui

Mir  

Pubblicato il

Una card per me

A volte si pensa che per poter fare una card occorrano chissà quali materiali e quali competenze.
In realtà non è proprio un pensiero campato in aria perché chi fa cardmaking sa bene che su un piccolo pannello si possono riversare un sacco di tecniche e che per ottenere buoni risultati i tool aiutano e mica poco.

Però non è sempre così e a volte accade che non piaccia timbrare e non piaccia colorare.
A me piace molto sia timbrare che colorare, ma ho voluto fare un esperimento ed ufficialmente annuncio al mondo Craft che sì, é successo, mi sono innamorata delle Die Cuts.
Le avevo prese perché in realtà volevo giocare con con i LO e sulle card mi lasciavano un po’ perplessa.. ed invece col fischio!!!

Mi lasciavano perplessa perché da brava accumulatrice seriale mi chiedevo perché dovevo comprare delle die cuts quando ho a disposizione timbri e fustelle e colori e carte etc etc.
Nella realtà mi arrendo all’evidenza che hanno molti punti di forza anche per una cardmaker.
Vi elenco quelli che ho trovato io, ma sono certa che anche voi ne troverete molti:

  1. sono già fatti. Poche storie, sono più veloci da usare e questo è un punto a loro favore mica da ridere soprattutto perché con una card si vuole dire qualcosa e capita magari di doverla fare di fretta.. (il carpe diem bisogna coglierlo!)
  2. sono già coordinati e quindi sono molto utili per chi si appresta a questo hobby perché lo studio del colore è già fatto.
  3. sono comunque personalizzabili colorandoci sopra ed aggiungendo dettagli.

Detto questo, io ho usato le Die Cuts della collezione Primavera e ho decorato un semplice pannello.

Mi è piaciuto molto il sentiment e da questo sono partita. Ho colorato diversi dettagli con il mio Wink of stella Clear e già con questo semplice tocco ammetto che i miei pregiudizi verso le die cuts per una card sono venuti meno perché la stampa di fatto prende vita:)

Prima di attaccarli però ho timbrato in grigio dei dettegli di alcuni fiori del set DENTRO DI TE e ho un po’ sfumato i contorni. Il senso era solo quello di dare un minimo di profondità e di non  limitarmi ad attaccare qualcosa (andiamo di fretta.. si, però non esageriamo…)

Un paio di schizzetti per dare un po’ di movimento…

e poi ho montato il tutto su un bel cartoncino ondulato di recupero che, non so perché, ma resta per me il miglio supporto per una card.

Devo essere onesta, volevo cucirla, ma poi ho pensato che non potevo partire dicendovi che per fare una card ci vuole poco e finire con “bene, e adesso prendete la vostra bella macchina da cucire e…” … insomma un po’ di coerenza!

Allora ho pensato che visto che la colla NUVO é di fatto il mio nuovo amore ed è sempre sulla scrivania (e dovrebbe essere anche sempre sulla vostra perché è fantastica davvero) l’ho usata per attaccare il twine!

Direi che mi reputo soddisfatta! Il mio solo problema adesso è che accidenti, adesso mi servono anche le DIE CUTS!

Per il momento vi saluto.
Grazie per essere passati di qua

M!R