Pubblicato il

Layout Everyday

Ed eccomi nuovamente sul blog di CreativeStudio, buongiorno. Oggi vi parlo di un layout nato per festeggiare una ricorrenza importante, il mio anniversario di matrimonio che è stato giusto ieri. Due anni fa è iniziata la mia avventura di scrapbooking, realizzando il mio primo layout con Cristina Sales al Nazionale ASI, che raccontava proprio il giorno del mio matrimonio. Da allora ogni anno ne realizzo uno, per riviverlo e ricordarmi quanto devo essere felice…questa è la mia vita…everyday. Ogni tanto si perde il punto focale sulle cose importanti, e invece me lo voglio proprio ricordare bene.

Questa volta ho fatto le cose fatte bene, inserendo anche il journaling, rigorosamente stampato perchè non tanto mi piace la mia scrittura e nascosto dietro i fiori.

Il tutto è partito dalla foto, un momento di dolcezza dal mio neo marito, che ho voluto stampare a tutto foglio su bazzill bianco.

Il layout stato lavorato in orizzontale sulla linea di confine della foto, quasi a rendere il tutto come fosse una terrazza affacciata sulla vita…la vita di tutti i giorni.

Prima di incollare tutti gli abbellimenti ho realizzato degli schizzi di colore, ovviamente il giallo non poteva mancare.

Grazie di avermi letto

Francesca

PRODOTTI UTILIZZATI:
Pubblicato il

Ti donerò…

 

donare v. tr. e intr. [lat. dōnare, der. di donum «dono»] (io dóno, ecc.). – 1. tr. a. Dare ad altri liberamente e senza compenso cosa utile o gradita. (fonte Treccani)

 

Ciao a tutte!

Eccomi qui con un nuovo progetto che mi ha proprio rapito il cuore..

Non credo che non sappiate cosa significhi “donare”, ma credo che sia cosa buona ogni tanto rinfrescarsi la memoria, e questo vale per me in primis!

Questo timbro mi ha fatto riflettere sull’importanza dei gesti gratuiti, quella sensazione di appagamento che nasce quando sappiamo di aver donato agli altri qualcosa, che sia anche solo un sorriso o una parola di conforto in un momento difficile…

Così ho deciso di fare questa card con colori naturali, che mi trasmettono tranquillità.

L’ho pensata per una persona speciale, con la speranza che sia uno di quei gesti inaspettati che scaldano il cuore e ti fanno sorridere..

Non troppo tempo fa, ho letto sul web una frase di Joyce che diceva più o meno così: “quando tu hai una cosa, un ladro te la può rubare. Ma quando la doni, l’hai data. Nessuno te la può più rubare. Ed ecco che è tua per sempre.”

Io spero che questo progetto, nella sua semplicità, vi sia piaciuto!

Grazie per essere passati di qui.

A presto!

Sara

 

 

Pubblicato il

Una card per me

A volte si pensa che per poter fare una card occorrano chissà quali materiali e quali competenze.
In realtà non è proprio un pensiero campato in aria perché chi fa cardmaking sa bene che su un piccolo pannello si possono riversare un sacco di tecniche e che per ottenere buoni risultati i tool aiutano e mica poco.

Però non è sempre così e a volte accade che non piaccia timbrare e non piaccia colorare.
A me piace molto sia timbrare che colorare, ma ho voluto fare un esperimento ed ufficialmente annuncio al mondo Craft che sì, é successo, mi sono innamorata delle Die Cuts.
Le avevo prese perché in realtà volevo giocare con con i LO e sulle card mi lasciavano un po’ perplessa.. ed invece col fischio!!!

Mi lasciavano perplessa perché da brava accumulatrice seriale mi chiedevo perché dovevo comprare delle die cuts quando ho a disposizione timbri e fustelle e colori e carte etc etc.
Nella realtà mi arrendo all’evidenza che hanno molti punti di forza anche per una cardmaker.
Vi elenco quelli che ho trovato io, ma sono certa che anche voi ne troverete molti:

  1. sono già fatti. Poche storie, sono più veloci da usare e questo è un punto a loro favore mica da ridere soprattutto perché con una card si vuole dire qualcosa e capita magari di doverla fare di fretta.. (il carpe diem bisogna coglierlo!)
  2. sono già coordinati e quindi sono molto utili per chi si appresta a questo hobby perché lo studio del colore è già fatto.
  3. sono comunque personalizzabili colorandoci sopra ed aggiungendo dettagli.

Detto questo, io ho usato le Die Cuts della collezione Primavera e ho decorato un semplice pannello.

Mi è piaciuto molto il sentiment e da questo sono partita. Ho colorato diversi dettagli con il mio Wink of stella Clear e già con questo semplice tocco ammetto che i miei pregiudizi verso le die cuts per una card sono venuti meno perché la stampa di fatto prende vita:)

Prima di attaccarli però ho timbrato in grigio dei dettegli di alcuni fiori del set DENTRO DI TE e ho un po’ sfumato i contorni. Il senso era solo quello di dare un minimo di profondità e di non  limitarmi ad attaccare qualcosa (andiamo di fretta.. si, però non esageriamo…)

Un paio di schizzetti per dare un po’ di movimento…

e poi ho montato il tutto su un bel cartoncino ondulato di recupero che, non so perché, ma resta per me il miglio supporto per una card.

Devo essere onesta, volevo cucirla, ma poi ho pensato che non potevo partire dicendovi che per fare una card ci vuole poco e finire con “bene, e adesso prendete la vostra bella macchina da cucire e…” … insomma un po’ di coerenza!

Allora ho pensato che visto che la colla NUVO é di fatto il mio nuovo amore ed è sempre sulla scrivania (e dovrebbe essere anche sempre sulla vostra perché è fantastica davvero) l’ho usata per attaccare il twine!

Direi che mi reputo soddisfatta! Il mio solo problema adesso è che accidenti, adesso mi servono anche le DIE CUTS!

Per il momento vi saluto.
Grazie per essere passati di qua

M!R

Pubblicato il

Cardmaking e envelope art

Ciao a tutti.

Ormai sappiamo che la vecchia cara corrispondenza è stata soppiantata dalla più fredda ma immediata posta elettronica, non abbiamo più tempo per scrivere, affrancare e spedire, non abbiamo più tempo per tante, troppe cose.

Eppure qualcosa sta tornando, forse ci stiamo accorgendo che aprire una busta e trovarci dentro la lettera di una persona cara, oppure una card che ci strappa un sorriso anche se andiamo di corsa, è ancora piacevole e forse non è tutto perso.

Tutto questo per dirvi che, durante i miei giri nel web, mi sono imbattuta nella envelope art e la cosa mi ha colpito non poco e allora perché non provare?

Ecco quindi il mio primo esperimento di envelope art ad accompagnare una double z fold card tutta primaverile.

Ho decorato la busta con lo stesso timbro utilizzato all’interno della card che ho realizzato con le carte della nuova collezione primaverile che ha toni così freschi e delicati…

… vogliamo parlare poi dei legnetti?… beh che dire, fantastici! questo set di vasetti è carinissimo e… visto? questo timbro del set coordinato si può inserire all’interno perché è proprio della misura giusta.

Spero di avervi portato un po’ di quella primavera che quest’anno sembra essere un po’ troppo in ritardo, ma la pioggia finirà presto, ne sono sicura!

Buona giornata.

Laura

 

MATERIALI UTILIZZATI:

Pubblicato il

Trasparenze

Ciao e ben ritrovate con un altro post…

Partiamo dal presupposto che non amo essere fotografata!!!

C’è chi nasce fotogenico, e chi come me in foto viene malissimo… ho veramente pochi scatti…

Fra le mani mi è capitata questa foto (una delle poche): sono io, 1 gennaio 2018, al mare ma di spalle,  che guardo con aria assorta il promontorio del Circeo e penso: “che facciamo da mangiare a 11 ragazzini?”

Vi spiego: siamo quattro famiglie, un’amicizia nata alla scuola materna dei nostri figli, e da allora vacanze e feste si passano insieme, soprattutto l’ultimo dell’anno, perché allo scoccare della mezzanotte si festeggia il compleanno di mia figlia Susanna.

Quest’anno eravamo al Circeo, e vi assicuro che sono stati quattro giorni dove noi mamme non abbiamo fatto altro che cucinare… ma torniamo a noi, alla mia foto…

Non avevo voglia di fare il classico layout, così è nata questa card fotosa realizzata su un foglio di acetato

 

La foto l’ho cucita su una carta effetto yuta, che fa parte del pad “My Beautiful Flower”

e incollata su acetato… così mi sono creata la base della mia card fotosa!

Per la copertina non ho avuto dubbi… dovevo assolutamente usare il set di timbri “semplicemente grazie”. Questa composizione di fiori, dallo stile un pò tropicale, mi ha fatto innamorare da subito…e poi la vedevo proprio lì, sul foglio di acetato a incorniciare me!!!

Ho timbrato su carta acquerellabile e colorato con i distress ink, ritagliato in parte la composizione che ho poi arricchito con ritagli di carta sempre della stessa collezione, e della yuta che bene si armonizzava con la carta scelta per lo sfondo della foto.

Per arricchire il tutto ho usato un sentiment del set “semplicemente grazie” e una frase ritagliata dal pad “My Beatiful Flower”.

Sperando che il progetto vi sia piaciuto… vi saluto e vi aspetto per il prossimo post.

Erica

 

 

Pubblicato il

Appunti al volo

Buongiorno a tutti, eccomi qui a presentarvi un nuovo progetto con i prodotti di Craeative Studio!

Sin da ragazzina mi sono sempre circondata di blocchetti, quaderni, album…hanno sempre avuto su di me un fascino particolare. Una copertina colorata e dei fogli bianchi su cui poter prendere appunti, non chiedevo altro e anche ora è così la differenza è che ora me li creo da sola!

E così per questo nuovo progetto vi propongo proprio dei bloc-notes con spirale realizzati utilizzando alcuni set di timbri e delle carte abbinate, vi mostro qualche foto:

I ciondoli sono realizzati con il Polyshink, un materiale che riscaldato si riduce e diventa una sorta plastica dura

Una volta creato il fondo con gli acquerelli e le timbrate a tono ho ricoperto la copertina con del vellum sul quale avevo precedentemente timbrato ed embossato il sentiment da me scelto.

Con un pezzettino della carta utilizzata nel retro ho creato dei porta matita che ho incollato sul fondo della struttura, in modo di averla sempre a portata di mano.

Spero che questo nuovo progetto vi sia piaciuto!

A presto

Emanuela

PRODOTTI UTILIZZATI

Pubblicato il

Mini album “Dentro il mio Cuore”

Mi piacciono i mini e mi piace il legno, credo che questo si sia capito abbastanza. Mi piacciono anche le contaminazioni e le sperimentazioni ed il lavoro che vi mostro oggi nasce proprio dalla voglia di provare a colorare un’incisione su legno.

Questo progetto è nato in quattro e quattr’otto per accompagnarmi nella mia trasferta veneta ad abilmente, ed è diventato un kit creativo che potete trovare in vendita nello shop, completo di dispensa con tutti gli schemi di taglio e dei materiali utilizzati.

In questo lavoro ho fatto ampio uso di die cuts che cominciano ad essere direi quasi indispensabili per me che amo spessorare gli elementi ma senza eccedere nel volume.

E anche su questo mini ho lavorato esclusivamente con l’italiano che devo ammettere mi ha proprio conquistata. Partita come una sfida con il mio modo di scrappare mi convince ogni giorno di più, tanto da farmi abbandonare l’idea di disegnare in inglese per dedicarmi solo alla mia lingua.

In fiera ho avuto anche l’onore di vedere la colorazione di valentina pagan sul legno e lasciatevelo dire, c’è da rimanere incantati di fronte a cotanto talento e c’è da rubare tantissimo con gli occhi. Io sono follemente innamorata delle creative italiane e la foto che vi mostro è solo uno step intermedio… ma già così è meraviglioso, non trovate?

antonella

 

MATERIALI UTILIZZATI:

 

Pubblicato il

Sei capace di fare cose meravigliose

Ciao a tutti … passate bene le feste Pasqualizie?

Io alla grande,con la mia famiglia e i miei più cari amici al Parco dell’ Uccellina, in Maremma,tre giorni di relax,tra risate chiacchiere e buona cucina..e tante foto..ed è proprio da una foto che nasce la mia Shadow Box che dedico a mio marito Federico,per ringraziarlo…perchè lui c’è sempre..

 

Non è mai facile creare qualcosa al maschile,ma quando ho visto il Pad My Beautiful Flower non ho avuto dubbi…gli sfondi di alcune carte erano perfetti per il mio progetto.

Per la struttura della cornice ho utilizzato un bazzill bianco,per il fondo una carta effetto legno…e la foto,anzichè attaccarla sul fondo,ho deciso di riprodurla tre volte e creare un festone “fotoso”.

Le foto le ho decorate singolarmente con vari ritagli di carta,sempre dello stesso Pad,e le ho poi appese con un cordoncino alle due estremità della cornice.

Per arricchire la mia Shadow Box ho usato alcune frasi che fanno parte sempre della stessa collezione,le ho ritagliate e mattate con del cartoncino nero,e le ho poi attaccate su ogni singola foto…le frasi sono: GODITI LE PICCOLE COSE,AFFERRA LA GIOIA,SII FELICE..a cornice di tutto la frase più importante…TU…SEI CAPACE DI FARE COSE MERAVIGLIOSE.

 

 

Una frase che dedico a lui…ma anche a tutte NOI…

Buona creatività!!!

Erica

 

 

Pubblicato il

Una card per mamma

Buongiorno a tutti e buona Pasqua! Oggi come di consueto, sono io a farvi compagnia con i miei SbALziCrEatiVi. In questi giorni mi sono sentita un po’ in difetto per non aver creato nulla per Pasqua, ma con i tempi ero un po’ stretta, così mi sono presa per tempo e ho intanto realizzato una card che accompagnerà il regalo per la festa della mamma. Mai come in questo anno mi sento di farle un pensiero per sostenerla e aiutarla a donarle un sorriso per questi mesi difficili che sono passati e che ancora non ci lasciano del tutto.

In questi giorni dovevo preparare una demo per un negozio qui vicino a me,  la demo trattava l’utilizzo degli stencil, così presa dall’enfasi della preparazione ho preso i prodotti di Antonella ed è nata una card. Mi ricordo che quando andavo all’istituto d’arte le chiamavamo “mascherine” e le dovevamo realizzare a mano con cutter e cartoncino da 200/300 grammi. Le usavamo per dipingere sulla stoffa.

Ora in commercio se ne trovano davvero infinite meravigliose fantasie, ma io come allora ho sempre il cutter in mano. Infatti per la card che oggi vi presento, ho realizzato a mano un cuore su un ritaglio i carta da riciclo, l’ho ritagliano all’interno e l’ho utilizzato come maschera/stencil per timbrare, su un riquadro di carta bazzill i bellissimi fiori di CreativeStudio della collezione “raccontati”. Ho timbrato più volte e in diverse posizioni con arckival ink nero, una volta tolta la maschera del cuore, ho iniziato a colorare in modo molto veloce e leggero con i distress ink, dando anche leggermente un po’ di colore allo sfondo, in modo da delineare il cuore.

In un secodno momento ho recuperato il cuore tagliato e appoggiandolo sopra al cuore colorato, ho realizzato gli schizzi di colore, che riprendono qualche fiore e il colore di mattatura della card.

Utilizzando poi il timbro “choose to be happy” della collezione “beautiful flower”, ho timbrato sempre con archival ink nero.

In ultima, con una carta pattern della collezione “my little flower”, stampata solo da un lato, quindi bianca dall’altro, ho realizzato la base della card a cui ho applicato con biadesivo spessorato il bazzill bianco precedentemente lavorato.

Non mi resta che salutarvi e ringraziarvi per avermi letto.

Francesca

PRODOTTI UTILIZZATI:
Pubblicato il

Piccolo quaderno per idee creative..

Ciao!!

Eccomi qui con un nuovo progetto dal profumo di primavera (sì, la primavera si sta facendo desiderare ma il sole lo abbiamo dentro, no?).

Non è il mio orario questo: di solito mi piace pubblicare la mattina, quando sono più riposata e sicuramente più produttiva, ma ho pensato bene di combinarne una delle mie..

Vedete quei chicchi di caffè che ci sono nelle foto? No, non sono messi a caso, anche se ad un primo sguardo sembrano non c’entrare nulla con il lavoro.. Li ho messi per farmi una risata quando riguarderò queste foto.

Io amo il caffè e capita spesso che, mentre lavoro, studio o uso il computer ne stia bevendo uno, e questa volta è successo quello che non sarebbe dovuto succedere, il caffè si è rovesciato rovinando il progetto che avevo fatto per il post di oggi e sono dovuta correre ai ripari, rifacendolo da capo..

Vi capita mai di essere fuori casa e aver bisogno di abbozzare quell’idea che vi è venuta come un lampo perchè ora che tornate a casa ve la siete dimenticati? Ditemi che non sono la sola!

Da qui la necessità di avere un quadernino sempre con me, piccolo e compatto (10×14 cm), che possa infilarsi senza problemi nella mia borsa, che è sempre piena di cose (anche la vostra vero?).

La vera ispirazione per questo progetto sono stati i miei amati quaderni Moleskine, ho perso il conto di quanti ne ho acquistati negli anni ma, per quanto siano belli, non hanno lo stesso sapore di una cosa fatta a mano e su misura per le proprie esigenze.

 

La rilegatura di molti quaderni Moleskine è realizzata con una cucitura che tiene insieme fogli e copertina..

Sull’interno ho aggiunto una taschina ottenuta da una delle carte per journaling, che trovo perfetta, e pure un po’ motivazionale in quei momenti in cui si perde l’ispirazione..

 

La chiusura con l’elastico permette di tenere insieme i fogli e di allontanare il pericolo “orecchia” dietro l’angolo se pensiamo che dovrà finire nella mia borsa!

Io spero che vi sia piaciuto e che magari proviate a farne uno tutto vostro: è veramente super facile!!

A presto!

Sara