Pubblicato il Lascia un commento

Una farfalla che unisce i cuori. Un mini Maracaibo

Siiiiiii…mi è arrivata la nuova collezione di Creative Studio dell’estate ed esattamente Maracaibo. I colori sono così belli e strettamente nelle mie corde che ho voluto usarla subito.

Era da parecchio tempo che volevo realizzare un progetto che avevo visto in giro sul web, ma era talmente semplice che correvo il rischio di renderlo banale…invece appena ho accostato le carte nuove ho capito che lo avrebbero reso bello proprio come piace a me. Ho ritagliato a mano le alucce della farfalla e le ho piegate per chiudere il minialbum. Il sentiment “insieme” che ho trovato nei die cuts si adatta davvero un sacco; infatti all’interno ho inserito due foto fresche fresche di me e Asia che ci ritraggono immerse nei campi di lavanda: una breve gita che siamo riuscite a fare prima del taglio di questi splendidi fiori colorati e profumati.

Anche la scritta “momenti speciali” e le foglioline li potete trovare all’interno della confezione dei die cuts. Chiaramente non poteva mancare uno spatascino realizzato con i Color Burst…che dire: io li adoro.

Dopo le immagini trovate come sempre  i materiali che ho utilizzato e il link per lo shop. Buona estate, noi ci vediamo presto.

Eleonora

PRODOTTI UTILIZZATI:

Pubblicato il Lascia un commento

“INSIEME” è tutto più bello!

Buongiorno e buona domenica! Anche questa settimana tocca a me trattenervi in questo giorno di festa con un mio progetto. Ho pensato ad un mini. L’anno scorso abbiamo trascorso le vacanze estive nel Salento e ho tantissime foto da scrappare. In questo mini ho raccolto le foto più belle che abbiamo scattato a Punta della Suina, una località in provincia di Gallipoli con un mare fantastico! Sono partita da un foglio 12″x12″ a cui ho fatto alcune pieghe e alcuni tagli, ho creato così pagine e alette che ho decorato con die cuts, timbrate, fustellate e filo da uncinetto, turchese come il mare. Ho racchiuso il tutto poi da una copertina realizzata con il bazzill White a cui ho praticato due tagli obliqui in modo che si intravedesse la prima pagina. Vi lascio alle foto e alla lista dei materiali. Ho anche registrato un video tutorial che verrà pubblicato nei prossimi giorni su YouTube.

 

 

Spero vi sia piaciuto e vi sia d’ispirazione.

A presto

Cinzia

PRODOTTI UTILIZZATI:

 
Pubblicato il Lascia un commento

Book card per un matrimonio.

Bentrovati!

Due nostri cari amici francesi hanno coronato il loro sogno d’amore, nonostante il periodo non facile che si sta attraversando.

Hanno optato per una cerimonia semplice con pochissimi invitati, per ora, ripromettendosi di festeggiare  con tutti gli amici appena sarà possibile.

Il giorno del matrimonio ci hanno inviato via mail una loro foto, così ho pensato di inserirla in una creazione semplice ma vezzosa, da regalare ai neo sposi.

Era da tempo che volevo realizzare una book card e questa è stata l’occasione per provare una nuova struttura. Pensavo che fosse difficile da realizzare, vista la fisarmonica, invece mi sono dovuta ricredere.  L’importante è cordonare con attenzione e piegare per bene la fisarmonica.

La book card è volutamente sobria e dai toni delicati: sono sicura che a casa loro troverà la collocazione giusta.

Per la base e la struttura a fisarmonica ho utilizzato del Bazzil bianco liscio da 250 gr, rivestite con della Canvas azzurra oltre a carte e die cut della collezione Polvere di stelle.

All’interno ho inserito una dedica (in francese) di Antoine De Saint-Exupéry: “Amare non è guardarsi l’un l’altro, ma guardare insieme nella stessa direzione”.

A breve troverete anche il video process del progetto.

Grazie di essere passati.

 

Stefania

 

PRODOTTI UTILIZZATI:

 

Pubblicato il Lascia un commento

Una fine che è solo un inizio

E anche quest’anno nonostante il lockdown, ho lavorato ad un paio di album per la fine della scuola. Questa volta il traguardo era di quelli importanti: la fine del ciclo delle elementari. Provo ad immaginare gli stati d’animo di tutti e mi rendo conto di quanto, più o meno consapevolmente, questo virus ci abbia tolto e ci continui a togliere….

Ho immaginato tanti bambini felici pronti ad affrontare il futuro, un sorriso che fa capolino al domani, quello di cui non v’è certezza ma di cui assolutamente abbiamo bisogno per riaffermare il nostro senso della vita.

L’album è semplicissimo e non avendo a disposizione le fotografie l’ho immaginato come un annuario. Quindi le pagine si ripetono conservando la stessa impostazione, con la possibilità di inserire la foto e conservare comunque la decorazione.

alla prossima

antonella

PRODOTTI UTILIZZATI:

Pubblicato il Lascia un commento

Un porta notes da borsa.

Buongiorno e buona domenica!! Oggi vi tengo compagnia io con un progetto molto utile: un portanotes. Non so a voi, ma a me capita spesso di trovarmi fuori casa nella situazione in cui dover scrivere un appunto o magari lasciare il mio numero di telefono a qualcuno. Di solito io faccio tutto con il cellulare ma non sempre è possibile e in quei casi non ho mai un pezzo di carta su cui scrivere… Ecco che allora ho pensato a realizzare un piccolo portanotes, da una parte ho creato una tasca di acetato per tenere a portata di mano un piccolo blocco di post-it e dall’altra ho creato una striscia dove inserire  un quadernino in modo da poterlo sostituire quando terminerà. Per creare la copertina/struttura ho cucito l’acetato della collezione “Luna Park” ad un bazzill White che ho prima timbrato e poi embossato a caldo e poi colorato con macchie di Oxide, il tutto si chiude con un elastico che ho applicato al centro della copertina.  Ho decorato poi con die cuts, timbri e twine.

Spero vi sia piaciuto e vi sia d’ispirazione.

A presto

Cinzia

PRODOTTI UTILIZZATI:

 

 

Pubblicato il Lascia un commento

24 Mila TAG.

Fermatemi vi prego!! O forse nooo. Lasciatemi ammirare la bellezza di queste piccole piccole tag nate proprio per caso.

Tutto è cominciato esattamente mentre sfogliavo le carte per il progetto di oggi. Avevo già in mente un’idea che intendevo sviluppare ma…un’apparizione improvvisa mi si pone davanti agli occhi: la mia nuovissima Tag Punch. L’idea in un attimo ha preso forma e finalmente sono riuscita a dare vita ai millemila piccoli ritagli pressochè inutilizzabili. Se anche voi come me, amate i favolosi die cuts di Creative studio, potete capire con quale facilità nascano praticamente da soli, dei piccoli gioiellini tutti da gustare con gli occhi. L’utilizzo di queste piccole tag è davvero molteplice. Si possono inserire come abbellimenti all’interno di minialbum; si possono allegare a pensierini per i propri familiari od amici; si possono donare così…anche senza un motivo preciso e io…li adoro letteralmente. Dopo le immagini troverete i materiali che ho utilizzato. Baci e buona tag a tutte voi.

Eleonora

PRODOTTI UTILIZZATI:

Pubblicato il Lascia un commento

Calde atmosfere per una card portafoto.

Buongiorno a tutti.

Piano piano si torna alla normalità e fortunatamente si riprendono le uscite e gli incontri con gli amici. In maniera certo più soft, senza baci e abbracci e salutandoci con i gomiti, ma è pur sempre un inizio.

Vivere all’estero mi ha permesso di ampliare le mie conoscenze, di conoscere e confrontarmi con realtà e culture diverse: mi riporterò a casa un bagaglio inestimabile di esperienze.

Una delle usanze  che mi ha particolarmente colpito,  è la modalità di accoglienza dei canadesi: a casa loro si sta sempre senza scarpe. All’inizio ero in imbarazzo a lasciare le scarpe sull’uscio di casa e restare in calzini perchè da noi, a casa d’altri,  è impensabile una cosa del genere. Ovvio che non è un obbligo, ma è un gesto di gentilezza verso un’altra cultura.

Ma ripensandoci, è decisamente igienico e si abbatte notevolmente la possibilità di introdurre in casa i batteri che popolano le suole delle scarpe.

Che poi è ciò che facciamo di solito quando rientriamo in casa; soprattutto in questo periodo è la prassi.

Così, quando ho avuto la possibilità di invitare amici per cena, è stata categorica la richiesta di lasciare le scarpe fuori dall’uscio di casa, offrendo loro delle ciabattine (no…in calzini proprio non ce la faccio..)

Per fine serata ho voluto offrire loro un piccolo presente, una card che all’interno, oltre ad essere corredata di due tag dove io e mio marito abbiamo  ho scritto i nostri auguri, contiene lo spazio per due foto.

La struttura è semplice: fronte e retro ed una parte accordion all’interno, dove la parte incollata alla facciate, rivela due tasche che contengono le tag. Per dare luce alle paterne, sul fronte ed in alcuni punti ho spatasciato alcuni distress oxide.

Vi lascio altre foto.

Spero che la card vi sia piaciuta e vi possa essere d’ispirazione.

Grazie.

Stefania

 

PRODOTTI UTILIZZATI:

Pubblicato il Lascia un commento

Un regalo speciale

Buongiorno carissime!

Oggi sono io a tenervi compagnia qui sul blog con un packaging semplice ma speciale perché racchiude al suo interno un regalo davvero prezioso.

La mia bambina ha finito il suo quinquennio alla scuola primaria e serviva un modo carino per presentare ai maestri il nostro regalo di fine avventura… una pen drive con dentro tutto l’amore dei bambini per i loro maestri, tanti ricordi, foto e pensieri…

Tempo fa avevo visto da qualche parte una scatola di una bomboniera che aveva proprio questa apertura particolare…mi era piaciuta tanto e cosí ho provato a riproporla.

La struttura é fatta col Bazzil in diversi colori…bianco e due tonalitá di grigio, che a mio parere si sposano benissimo con la collezione Oltremare di Antonella e sono adattissime per un regalo unisex.

Ho rivestito le varie parti con le carte della collezione Oltremare, e abbellito l’esterno e l’interno con i diecuts della stessa collezione.

Nella decorazione ho poi usato della garza, un materiale che adoro e che cerco sempre di inserire nei miei lavori, perché dá un senso di movimento e di morbidezza. Nella chiusura della scatolina e all’interno per fermare la chiavetta ho utilizzato un classicissimo twine bianco e nero.

Il cuoricino giallo fa parte della plancia “Gli anni migliori”; ho timbrato i cuoricini su un cartoncino colorato con l’Oxide giallo ,li ho poi ritagliati e coperti con uno strato di Glossy Accent. Dalla stessa plancia ho timbrato i sentiment che mi sono sembrati adattissimi per l’occasione.

Per ultimo ho timbrato la scritta della plancia “Profumo di Primavera” su del Polishrink per creare il ciondolino fissato al twine della chiusura.

E’ un packaging semplice e molto versatile per contenere piccoli oggetti, basta variare un po’ le misure!

Spero che questo progettino vi sia piaciuto e vi sia da spunto per i vostri regali futuri !!

A prestissimo!!

Cristina

PRODOTTI UTILIZZATI:

 

Pubblicato il 2 commenti

Miao dalla luna…un Art Journal tra le stelle.

A voi piace spatasciare sul vostro Art Journal?

Per chi non lo conoscesse, l’Art Journal è semplicemente un “libro artistico” sul quale possiamo liberamente essere noi stesse e spatasciare a piacere! La prima regola dell’Art Journal è che non ha regole!

Avere un Art Journal è davvero facile. Basta prendere un quaderno, dare un’occhiata in giro nella nostra craft room ed iniziare a creare qualunque cosa. A me è risultato molto utile soprattutto nei periodi di vuoto creativo oppure quando ho bisogno di sperimentare una tecnica nuova. Molti esercizi non sono sicuramente degni di nota e li tengo esclusivamente per me. Si possono utilizzare le tecniche più disparate senza avere paura di sbagliare.

In questo caso specifico era tempo che desideravo realizzare una galassia con la luna. Il timbro del micione mi sembrava perfetto. Come base ho steso del gesso sulle due pagine e quando si è asciugato ho dato sfogo alla fantasia. Naturalmente non utilizzando carta da acquerello mi sono subita resa conto che il colore non reagiva nello stesso modo. L’acqua si muove in modo diverso e rimane in superficie e anche le macchie risultano meno gestibili. Dopo averci preso la mano però ho realizzato che l’effetto mi piaceva molto e così tra un micio, una farfalla e una luna ho ultimato il mio Art Journal. Ho registrato un process video e se avete piacere di vedere come l’ho realizzato vi invito a breve sul canale Youtube di Creative Studio.

Vi lascio alle immagini sperando che vi sia stato d’ispirazione. Baci.

 

Eleonora

PRODOTTI UTILIZZATI:

Pubblicato il Lascia un commento

Mini Oltre l’orizzonte e una margherita.

Buongiorno mondo di Creative Studio! Oggi è lunedì e cominciamo la settimana con una bella sferzata di giallo che mette allegria. Proprio il giallo infatti, ho utilizzato per la copertina del mio ultimo mini. Questa volta è un ring album cioè le pagine sono racchiuse con un anello che ho sostituito con una catenella, a cui ho inserito una nappina e un charm a cuore. Questo mini racchiude le emozioni provate l’estate scorsa, una mattina  in cui io e mio marito ci svegliammo alle cinque per andare ad assistere all’alba. La spiaggia fredda sotto i piedi, l’acqua gelida e la vista del sole che sorge…. emozioni fantastiche che ho immortalato in alcune foto. Ho scelto i colori delle carte della “Luna Park”, giallo come il sole, azzurro come il mare  e un pò di rosa come il colore dell’orizzonte mentre il sole spunta da dietro le montagne. Ho scelto una forma verticale ed ho stampato le foto quai tutte della stessa misura. Ho decorato con die cuts, timbrate  e scritte di varie collezioni, principalmente “Luna Park”, “Aquarius” e “Oltremare”. Per la copertina e il retro  ho rivestitosi dei cartoncini leggeri e ho unito le due parti con un pezzo di ecopelle. La margherita è il  fiore che preferisco in assoluto forse perché è il primo fiore che si vede spuntare dal prato quando comincia la primavera e mi dà la sensazione di vita nuova.  Quando ho visto questa collezione  ho subito pensato alla margherita e non vedevo l’ora di poterla utilizzare come decorazione. L’ho tagliata con la Silhouette Cameo da un bazzill bianco. Vi lascio alle foto e all’elenco dei materiali.

 

Spero di esservi stata d’ispirazione e che vi sia piaciuto.

A presto

Cinzia

PRODOTTI UTILIZZATI: