Pubblicato il

Natale nel cuore ⇢ ❤️

Ci sono storie che vanno proprio raccontate e quella di oggi è una di queste.

E’ una storia di amore che parla di accoglienza, quell’accoglienza tipica del natale… ce lo insegnano sin da piccoli che bisogna aprire il nostro cuore e accogliere.

Non vi mostrerò le foto dell’intero album, perché le storie dei bambini devono appartenere ai bambini, vi farò vedere invece il modo in cui ho deciso di costruire questa favola.

Avevo a disposizione delle foto molto grandi per cui ho deciso di utilizzare i colori delle pattern e le sovrapposizioni delle pagine per costruire la cornice adatta a questo lavoro.

Molti degli abbellimenti mi sono serviti per accompagnare più foto sistemate in diverse pagine.

Ho giocato anche con la dimensione delle pagine stesse in modo da dare molto movimento all’intero mini.

Ho utilizzato le jounrnaling card per decorare alcune pagine e raccontare oltre che con i colori anche con le parole.

Eh ho fatto abbondante uso delle mattature, che devo dire aggiungono sempre un tocco particolare ad ogni lavoro.

E non c’era storia più bella da raccontare in questo periodo particolare, in cui spesso i pensieri volano altrove e si tingono di grigio. C’è una casa per ognuno di noi e quella casa è fatta dalle persone che amiamo e questo è tutto quel che serve per stare bene. Vi auguro di trascorrere questo natale in pace con voi stessi soprattutto e di accogliere l’amore nei vostri cuori…

antonella

 

MATERIALI UTILIZZATI:

Pubblicato il

Il team creativo del 2018: laura calderigi

Laura l’ho conosciuta grazie alla dt call, e la sua card in particolare mi ha tramortito, quella col pinguino che potete vedere nel suo blog poi ha scaldato il mio cuore. Nulla mi emoziona di più dei colori ho capito questo, io mi lascio parlare dai colori, trovo che siano davvero terapeutici e credo che questa donna marchigiana arriverà anche al vostro cuore con le sue creazioni. Ecco come si descrive…

Mi chiamo Laura e sono marchigiana, dopo essermi diplomata all’Istituto D’Arte, ormai molti anni fa, ho lavorato come ragioniera, ma gli hobby creativi hanno avuto sempre per me un ruolo molto importante e sono serviti a farmi esulare dal rigore dei numeri con i quali avevo a che fare per gran parte delle mie giornate. Mi sono dedicata alla pittura su vetro e stoffa e al decoupage, ma nessuna forma di creatività mi ha mai rapito completamente come il papercrafting.

Ho conosciuto questo magico mondo nel 2009, sono stata a lungo una cardmaker e stamper convinta, affascinata dalle card con strutture particolari e dalla colorazione dei timbri con Distress e Copic, negli ultimi anni però, complice la nascita delle mie bimbe (ho due gemelle di tre anni e mezzo) e la marea di foto fatte, mi sono lanciata nello scrapbooking e attualmente mantengo un certo equilibrio tra la creazione di card e layout e, all’occasione, mi cimento anche in altre categorie di papercrafting.

Lo stile che più mi rappresenta è semplice e colorato, ma non mi sono mai troppo inquadrata in categorie, né mi sono mai posta limiti nella ricerca e sperimentazione di cose nuove e, a volte, anche lontane dalla mia indole. I prodotti che acquisto li scelgo a volte di “pancia”, se una carta, un timbro o un materiale mi piacciono li prendo, in attesa di trovarne l’utilizzo, altre volte invece ho già molto bene in mente il progetto da realizzare e quindi faccio una scelta più mirata.

Ci si vede presto tra queste pagine

laura

www.nuvolina72.blogspot.it

Pubblicato il

Il team creativo del 2018: francesca montorio

Sono un tipo dalla memoria fotografica che lascia molto a desiderare #sapevatelo ma francesca montorio la associo immediatamente ad un LO di un meeting nazionale asi. E per inciso quel LO mi piacque davvero moltissimo, era un lo di contaminazione e commistione, nuovo ed insolito ed io per questa roba perdo la testa. Per cui quando ho visto la sua mail di candidatura non ho avuto alcun dubbio… lei sarebbe stata mia. Ecco come si racconta…

Mi chiamo Francesca Montorio, ho 34 anni e vivo a Torino. Sono mamma di due splendidi bimbi: una di tre anni, Melissa e il piccolo di 3 mesi, Gabriele! Durante questa seconda gravidanza avevo pensato di mettere da parte lo scrap per un po’ per dedicarmi totalmente a loro…Niente di più sbagliato! Poichè lo scrap per me è  quella ventata di aria fresca che ogni tanto hai bisogno di respirare per uscire dallo stress della vita quotidiana, è una botta di ossigeno  che ti rigenera dopo una giornata a rincorrere il tempo! È la mia coperta calda in cui mi avvolgo nei miei pensieri. È un modo per dare alla mia famiglia un ricordo futuro di ciò che siamo adesso, visto che loro sono la mia fonte d’ispirazione principale. Adoro realizzare layout e mini album in particolare, ma mi rilassa molto anche colorare e realizzare card sorseggiando una tazza di tè  caldo.

Il mio stile? Non lo so, ditemelo voi perchè io non l’ho ancora capito, visto che sono un moto perpetuo e mi piace sempre provare sperimentare e pasticciare cose nuove! Tendenzialmente però mi piace lo stile pulito e semplice, adoro i colori pastello e qualche spruzzata di colore e di glitter… come dice Poppy:”Più brillantini…siiii”. Nei prodotti per lo scrap cerco sempre quello che può rispecchiare la mia personalità creativa, finalmente ora abbiamo la possibilità di trovare anche timbri, carte e abbellimenti in italiano, perchè ok che quelli in inglese sono stupendi, ma ogni tanto qualche parola di casa  nostra da quel tocco personale in più secondo me!

Dimenticavo di dire che che come nella vita di tutti i giorni in famiglia anche nel mondo dello scrap il mio soprannome èPiki…da qui PikiScrap che è anche il nome della mia pagina facebook e del mio blog che tempo fa avevo deciso di chiudere…ma al momento ci sto lavorando per farlo ripartire più bello di prima! Quello che ho da offrire è entusiasmo, energia e voglia di condividere, perchè per troppo tempo mi sono chiusa nella delusione che alcune persone e dinamiche mi hanno dato nel mio percorso, forse anche a causa della poca fiducia in me stessa, ma adesso sono qui per ricominciare e buttarmi il passato alle spalle e spero tanto di farlo con voi!

PikiScrap ♡

www.scrap4mylife.it

Pubblicato il

Timbri che sanno di autunno

Sta nevicando in tutta Italia ma io,  grazie anche a questi timbri che mi hanno preso il cuore, non riesco ad uscire dal mood  autunnale.

Per me dovrebbe essere autunno tutto l’anno. Diciamo che quando non è autunno significa che per me la stagione è sbagliata.

L’autunno è la stagione perfetta per il te, le torte, la lettura, il plaid… il freddo non è aggressivo, il caldo si chiamo tepore… ma volete mettere?

Quelli non romantici dicono che è passato ormai… (ma cosa vivono a fare mi domando io) ma non è vero affatto… non mi credete? Ed allora tuffatevi con me in questa bellissima plate disegnata da Antonella e coccolatevi colorandola.

Io ho stampato tutte le foglie della plate su carta Canson Montval con l’inchiostro Distress Antique Linen e le ho colorate con gli Ink Extreme di Tommy Art.

Ho timbrato il mio sentiment con il Versafine Clair di Tsukineko e ho ripreso la parola Autunno con una penna gel glitterata.

Vi prego, soffermatevi con me sui dettagli della parola Magnifico! Antonella cara… wow!!!! Questi sono i dettagli che fanno la differenza in un timbro.

Qua e là ho messo qualche dettaglio con le drops  Nuvo… non tanti.. sono le foglie a dominare la scena;) ma si capisce quanto mi piacciano?!?!

Un fiocchetto di spago… mai negare un fiocchetto ad una Card..

E via… vi lascio ancora qualche dettaglio di queste splendide foglie!!!

Esistono timbri che fanno stare bene? Si… assolutamente si! È sicuramente questa plate entra di diritto nella mia top five assoluta. Si colorano da soli!

Grazie per essere passati di qua ed in attesa di vedere le vostre foglie 🍃io vi abbraccio e vi aspetto alla prossima 😉

Stay Creative!

M!R

MATERIALI UTILIZZATI:

Pubblicato il

Il team creativo del 2018: emanuela enei

Emanuela l’ho conosciuta personalmente durante il primo meeting asi sud, accompagnava serena di Scrap it Easy ed io ero fermamente convinta che fosse la proprietaria dello shop. L’ho capito solo molto tempo dopo che le cose non stavano così. Emanuela mi piace perché ha uno stile colorato, allegro, vivo. Lo vedrete bene nei suoi lavori se ancora non la conoscete. E’ molto versatile un pò come me, maneggia con destrezza e abilità non solo lo scrapbooking, ma anche il cardmaking ed il papercraft, ed un pò come me ha una vita di prima ed una di dopo con tutto quello che ne consegue. Noi donne sappiamo essere meravigliosamente forti e tenaci, non dimentichiamolo mai…. Vi lascio al suo racconto.

Mi sono avvicinata allo scrap alla fine del 2005, per puro caso ma ammetto che è stato subito amore! Da quel momento tutti gli hobby ai quali mi ero avvicinata fino ad allora sono stati spazzati via da carta e timbri. Ho trovato “nella carta” la mia massima creatività ed espressione, e questo mi ha permesso, negli anni, di conoscere tantissime persone, far parte di diversi DT e condividere, con i corsi, questa mia passione.

Per spiegare che posto occupa lo scrap nella mia vita dovremo sederci davanti ad un caffè e chiacchierare, molto, perché io ho un “la mia vita di prima” e un “la mia vita di adesso”. Nella vita di prima c’era una Manu che scrappava ogni giorno, che sfornava un LO dietro l’altro, io ero la ragazza dei layout! La Manu di adesso scrappa meno ma scrappa con più consapevolezza, con più curiosità verso le nuove tendenze e tecniche, con più voglia di sperimentare ma sempre con tanta, tantissima passione.

Come definire il mio stile mi mette un po’ in difficoltà, sicuramente lo definirei colorato, perché una cosa che non manca mai sono i colori!

So che non sono certamente vintage e non mi posso considerare una che fa mixed media, però so che se mi seguirete capirete che con la carta faccio di tutto dai mini album ai bloc-notes, dai bijoux, alle cornici alterate, con me correte il rischio di non annoiarvi mai, perciò ci si vede presto su queste pagine

Emanuela

www.storiedimanu.blogspot.it

Pubblicato il

Santa’s fave cookies swap

Non partecipo a molti swap, ma quello natalizio dell’asi sud non me lo faccio mai mancare, mettiamola così è diventata una mia piccola tradizione. Per quest’anno Marina ha pensato al Santa’s Fave Cookies Swap e lo dico già da ora i miei biscotti sono stati acquistati… le preparazioni dolci non fanno proprio per me. Però mi sono dedicata al packaging ed alla card che hanno accompagnato il tutto.

I dolci ho pensato di inserirli in una semplice bustina trasparente decorata da una fustellata e da un abbellimento in legno.

Al posto della classica scatola invece ho optato per una forma più insolita che dopo il natale può tranquillamente diventare un portapenne. Adorando il legno non potevo che scegliere una pattern effetto legno nelle tonalità del rosso, un pò di wine, una tag davvero semplice con dei fiori ottenuti da un punch di martha stewart che trovo davvero versatile, per richiamare i colori della scatola sulla tag.

Un piccolo die cut a rimarcare che il natale è davvero magico con i cioccolatini rovelli che sono diventati anche loro una mia tradizione da quando bazzicavo nel dt di Scrappando.

A chiudere la card con l’omino di neve colorato con i prismacolor per augurare un buon natale. Ho deciso di aggiungere tanti tocchi sbrilluccicosi con il rocky candy anche lui immancabile consuetudine dei miei lavori natalizi.

Io invece ne approfitto per farvi i miei auguri per domani… e da ora non si sfugge è ufficialmente iniziato il count down #sapevatelo!!

 

MATERIALI UTILIZZATI:

Pubblicato il

Il natale per me

Cos’è il Natale per me, vediamo se riesco a raccontarmi. Fin da quando ero piccola, la festività del Natale era molto sentita, sia per l’importanza religiosa, sia per tutto quello che ci gira intorno a partire da babbo natale al menu.

Il Natale in casa Donà era sentito già dai primi giorni di dicembre in cui io e mamma ci trovavamo a decidere dove fare il presepe e quale tipo di paesaggio rappresentare, dove mettere l’albero e con quali decorazioni appendere.

Il giorno più sentito per noi era la vigilia, da brava mamma meridionale preparava un menu che ancora adesso non è cambiato negli anni, spaghetti con sugo di cozze e vongole, l’insalata di rinforzo che non abbiamo ancora capito cosa debba rinforzare, frittura di calamari….e via dicendo.

Con gli anni l’aspetto religioso è un po’ cambiato in me, ma quello che di bello è rimasto sono i riti di famiglia, lo stare insieme, avere un’ulteriore scusa per scambiarsi regali e sorprenderci a vicenda, sorprendere i bambini che sotto l’albero lasciano biscotti e latte per babbo natale e vedere la loro faccia il 25 è davvero qualcosa di magico.

Ho tanti bellissimi ricordi legati al Natale, perchè nonostante le famiglie si siano allargate con generi, cognati, suoceri e via dicendo…ogni anno cerchiamo di stare con tutti e ogni anno l’organizzazione natalizia cambia per permettere a tutti di stare insieme, perchè per noi Vigilia e Natale sono due giorni davvero diversi!

Questo è quello che volevo raccontare con il mio layout, lo stare insieme…spero di essere riuscita nel mio intento. Vi lascio con le foto del progetto.

Ci rivediamo dopo Natale

Buona festa a tutti

Francesca 

MATERIALI UTILIZZATI:

Pubblicato il

My lovely creative team…. part two

Prima di cominciare volevo ringraziare tutte le scrappers che hanno risposto alla mia call, e francamente non mi aspettavo un’accoglienza di questo tipo, mi avete fatta sentire come i grandi brand blasonati… credetemi tanta roba perché per quanto mi riguarda il sostegno e l’apprezzamento di altre creative è una parte fondamentale del mio lavoro, mi da energie ed entusiasmo per fare sempre di più e sempre meglio. Scegliere non è stata una cosa così semplice come avevo pensato all’inizio perché ho dovuto spogliarmi dei miei vestiti e ragionare su diversi piani tutti ugualmente importanti e perché diciamocela tutta il nostro livello è cresciuto tantissimo. Ragazzuole siamo forti come scrapper #sapevatelo!!!

Detto questo vi presento ufficialmente le altre componenti del dt e sono onorata di averle a bordo, sono sicura che rimarrete incantati come me nel vedere cosa nasce dalle loro mani.

La creatività è un dono che va condiviso e che lo spettacolo abbia inizio….

Pubblicato il

Come si fa pace con una giornata storta?

Avete presente quei giorni in cui, per una strana congiunzione astrale, si concentrano mille impegni, scadenze, telefonate da fare a cui si aggiungono quelle ricevute, in un marasma infinito… da non capire più nulla, nemmeno l’orario di un appuntamento che vi hanno appena fissato? Allora richiami, perdi altro tempo con la canzoncina del centralino che ti fa compagnia nell’attesa… e chiedi vergognandoti un bel po’ se ti possono ripetere l’orario dell’appuntamento…

Ci sono quei giorni in cui tutte le scadenze del mondo vorresti pure rispettarle, ma se non si ha la mente libera c’è poco da fare. Fermarsi un attimo, respirare, dimenticare tutto ed accettare di non farcela. Che non è una sconfitta, ma solo un rimandare. Perché non succede nulla e non casca il mondo.

scrapbook layout okay by kushi per Creative Studio p

Questa pagina è nata così, dopo una giornata storta. Parla di tutto questo, ma anche di come il giorno dopo, con la mente fresca, non ci sia nulla di meglio che creare qualsiasi cosa. Nulla di complesso, anzi l’imperativo è proprio “tieniti nella comfort zone e non preoccuparti di nulla”. Soltanto per creare, un pad di carte, dei timbri che hai usato già ma che se ti piacciono puoi usare ancora mille altre volte, perché tanto sarà sempre qualcosa di diverso. Da qui anche il titolo, okay, è tutto ok, basta respirare e riprendere pian piano.

scrapbook layout okay by kushi per Creative Studio

La foto che ho scelto è una pagina del mio Bullet Journal in cui segno varie scadenze scrap. Avevo in alternativa una pagina di calendario con vari appuntamenti, ma questa mi piaceva di più. Foto singola, disposizione in orizzontale come mi piace spesso fare, fondo bianco: pronta per qualche ora di tranquillissimo scrap. Ho scelto il pad 15×15 Francy’s Season. Quando parlo di impegni, agende o in questo caso Bullet Journal amo affiancare una carta effetto legno che mi ricorda una scrivania, è più forte di me ed adoro la resa con il fondo bianco! A sbucare01 da sotto la foto e la carta c’è una combinazione di timbri tra Beautiful Flower ed i triangoli del set Giorni meravigliosi.

scrapbook layout okay by kushi per Creative Studio dettaglio

Pochi semplici elementi tra schizzi, bottoni ed enamel dots che richiamano i cerchietti di questa carta. L’etichetta in alto, che sbuca dal bordo stressato e strappato della patterned, serve per estrarre il journaling scritto sempre su una patterned del pad, quella a righe.

scrapbook layout okay by kushi per Creative Studio dettaglio2

E così si fa pace con una giornata storta. Ci si ferma un attimo e si fa cosa ci rende felici, giusto?

Alla prossima!

Federica

MATERIALI UTILIZZATI:

Pubblicato il

Una card di buon compleanno

Amo molto fare card ed è per questo che produco anche i pad 6×6 . Questa la amo in maniera particolare, perché accompagnava il regalo per mia sorella e non volevo augurarle un banale buon compleanno. Volevo augurarle qualcosa di molto più importante e cioè scegliere la gioia ogni giorno, nonostante tutto e nonostante tutti.

Ho timbrato tante volte i pacchettini e li ho colorati con i prismacolor, poi via di forbici per poter letteralmente creare una montagna di scatoline. Perché la gioia è un piccolo dono che dobbiamo imparare a scovare e si nasconde dietro altrettanto piccole cose.

Sul bazzil grigio ho incollato la pattern presa dall’ultimo mini pad disegnato, quello per gli animi natalizi molto non convenzionali e difatti si presta per i più disparati utilizzi. Ho tempestato i pacchetti di piccole gocce di enamel accents. Adoro dare tanti minuscoli tocchi di tridimensionalità nei miei progetti, perché i particolari fanno sempre la differenza #sapevatelo! Quanto al messaggio contenuto nella card, beh vi dico soltanto che per me la sorellanza è una scelta e non una faccenda legata al sangue…

alla prossima

antonella

MATERIALI UTILIZZATI: