Pubblicato il

Un Prezioso Mini

Ciao a tutti!! Pronti per un nuovo post sul blog di Creative Studio? …spero proprio di si, perché oggi tocca me farvi vedere quello che ho preparato per il post DT.

Non so voi, ma io sono solita a non buttare mai nessun tipo di scatola, piccola o grande che sia, adoro le scatole e ciò che vi si possa trovare al loro interno. Anita, una delle mie nipoti, è come me, adora le scatole e soprattutto le cose preziose, ed è proprio da qui che è nato un piccolo pensiero per lei, che è affascinata sempre dai lavori della zia (grande orgoglio di famiglia!!). La scatolina con apertura a molla è una banalissima confezione di una marca abbastanza nota di gioielli.

E’ passato da poco il mio compleanno, e avevo questa scatolina che bazzicava sopra la scrivania, così ecco che giorno dopo giorno, pensiero dopo pensiero, ho deciso cosa sarebbe diventata.

A questo punto credo che ne dovrò realizzare almeno altri due per le altre nipoti, ma intanto vi faccio vedere quello realizzato per Anita.

Partendo dalla scatola, ho eliminato all’interno le parti nere, che rendevano il tutto un po’ troppo cupo, e l’ho rivestita in egual modo con della stoffa di cotone effetto juta. L’esterno è stato rivestito con la carta pattern di Creative Studio, utilizzando la collezione “Polvere di Stelle” dedicata alle piccole e grandi lady. Ho utilizzato la macchina da cucire perchè adoro troppo l’effetto cucito e i fili tagliati.

Il mini è davvero molto piccolo, ma sono sicurissima che alla mia Anita piacerà molto!!! Infatti le misure sono 4,5×4 cm più i 3 cm di dorso del mini!

Lavorato con schizzi di china nera, qualche timbro e i die cut è un susseguirsi di foto e messaggi per la destinataria che essendo in terza elementare riuscirà sicuramente a comprendere.

Spero davvero che il progetto vi sia piaciuto

alla prossima

Francesca

PRODOTTI UTILIZZATI

Pubblicato il

E’ in arrivo il semestre delle ATC

Oh ragazze preparatevi perchè questo post fa da apri pista ad una fantabulosa idea che ho avuto questo pomeriggio metre pasticciavo. Vi ricordate che tempo fa dopo un post di eleonora che potete leggere qui, nel gruppo facebook di Creative Studio vi avevo parlato di uno scambio di ATC, ecco la mia mente diabolica oggi ha partorito l’idea. Per il momento vi dico solo che quest’iniziativa durerà 6 mesi e si concluderà con uno scambio di un mini realizzato proprio con le nostre meravigliose ATC prodotte manco a dirlo nel corso di questi 5 mesi.

Ogni mese dovrete creare una serie di 3 ATC con un tema specifico che vi daremo noi del DT e per il mese di ottobre il tema è cornici, ma vi spiegherò meglio in una diretta facebook come si svilupperà il tutto. Vi consiglio di iscrivervi al gruppo se ancora non lo avete fatto perché è da li che gestirò il tutto.

Le mie 3 ATC per il mese di ottobre sono queste, realizzate in tre modi diversi che vi mostrerò nei prossimi giorni in un process video. Io mi auguro di vedervi partecipare in tante e con entusiasmo per condividere insieme spensieratezza e risate che tanto ci fanno stare bene. Questa sarà un’occasione per conoscerci meglio e divertirci, entrare in contatto da tanti posti diversi e sentirci così più vicine.

Riscaldate i motori perché il semestre delle ATC stà arrivando su questi schermi 😎 😎 😎 😎.

antonella

MATERIALI UTILIZZATI:

Pubblicato il

Esprimi un Desiderio

Da sempre agosto è il mese in cui, una notte di mezza estate si volge lo sguardo al cielo e alla prima stella cadente si esprime un desiderio. Per me questa è un’abitudine sacra, e indubbiamente posso affermare  che  non può esserci notte di san lorenzo senza sogni tirati fuori da un cassetto.

Così ho ripreso i colori tra le mani ed ho realizzato una pagina di art journal. Ho lavorato direttamente sulle pagine costruendo il mio villaggio con la tecnica del masking e poi ho dipinto il fondo del mio cielo con gli acrilici.

Ho colorato il mio villaggio con le matite colorate e alla fine un tocco di glossy accents sulle finestre.

Con la penna gel bianca ho realizzato le mie stelline ed ho scritto sulle mie pagine.

alla prossima

antonella

PRODOTTI UTILIZZATI:

 

Pubblicato il

C’è una lettera per te!!

Ciao a tutti è luglio da qualche giorno ma io ho ancora in mente il bellissimo mese di giugno, che per noi di Creative Studio è stato il mese dello scraplift. E’ stato davvero un enorme piacere giocare e creare per voi ma soprattutto con voi! Siete state in tante a partecipare al contest mensile e al campionato dello scraplift, spero davvero che ci possa essere una seconda edizione annuale!

Presa da questo spirito dello scraplift non ho potuto non proseguire anche per questo post, pur essendo terminato il gioco, ma nella mia to do list dello scraplift c’erano davvero un sacco di lavori. Così ho pensato di continuare comunque a scrapliftare uno dei progetti che più mi stuzzicava di fare.

Parlo della bellissima lettera salvadanaio di Eleonora Falasco che potete trovare qui. Lei, insieme ad un’altra creativa che principalmente fanno mixed media, me lo stanno facendo proprio amare, e visto che io mi ritengo una creativa che è sempre alla ricerca di sapere e scoprire cose nuove, eccomi qui a postarvi la mia personale interpretazione.

Ne ho realizzate due, la “A” per Antonia che ho avuto il piacere di incontrare in una delle date dell’Italian Scrapper Pride e la “N”, protagonista di una video tutorial che presto sarà disponibile sul canale You Tube di Creative Studio, che ho regalato alla mia amica Nicoletta.

La base delle lettere è stata realizzata con la silhouette cameo su cartoncino bianco 200 gr, ma niente che non possiate fare con matita, righello, taglierino e un po’ di pazienza.

Oltre alla lettera di base ho sagomato anche il solo fronte di entrambe le lettere su carta patterned, così ho potuto lavorare su questo supporto, essendo anche molto resistente come carta.

Per il progetto ho utilizzato proprio le carte e i die cut ad edizione limitata dell’Italian Scrapper Pride, uno per omaggiare la teacher, e secondo perchè Nicoletta adora il rosa, e devo dire che anche io adoro particolarmente  il risultato finale.

Le facciate delle lettere in carta pattern le ho lavorare con macchie di colore utilizzando i distress oxide e con lo stencil e una pasta materica ho realizzato parte di quello che sarebbe stato il mio sfondo. Con un sovrapporsi di die cut ed altri elementi ho realizzato la mia composizione, quella che personalmente era di mi gusto.

Con gli abbellimenti sono solita fare delle stratificazioni, utilizzando diversi livelli di spessore, questo conferisce maggiore profondità al lavoro che si sta realizzando, e nel mixed media, ancora di più.

Queste lettere mi sono piaciute un sacco, credo che riempirò tutta casa!!!

Grazie ancora ad Eleonora per avermi ispirato.

Vi lascio con qualche dettaglio, spero davvero che il progetto vi sia piaciuto.

A presto

Francesca

PRODOTTI UTILIZZATI:

 

Pubblicato il

ATC mon Amour

Inizio il mese con una novità. La novità è che il progetto che vi propongo è una cosa assolutamente nuova per me. Mi sono cimentata con dei nuovi colori in polvere e quindi adesso sono in fissa con i Color Burst. Li sto usando moltissimo e spero di contagiare anche le mie amiche/socie del DT.

Con questi colori si possono realizzare degli sfondi bellissimi che possono essere utilizzati in vari modi. A me hanno ispirato per creare delle ATC perchè era davvero tanto che le avevo nella mia “TO DO LIST”. Ora credo di essere entrata totalmente nel tunnel e ringrazio la mia sister Stefy; infatti è lei l’esperta!

L’acronimo ATC significa Artistic Trading Card. Sono delle carte collezionabili e scambiabili e si ritiene che la loro diffusione sia dovuta ad un’artista svizzero, il quale, ispirandosi alle figurine sportive (dalle quali deriva anche la dimensione delle ATC), creò delle piccole opere d’arte e fece una mostra dove propose ai visitatori di prenderne una, ma in cambio dovevano crearne un’altra. Esistono molti gruppi dove si realizzano le Atc con possibilità di scambio tra i partecipanti.

Possono essere realizzate con qualunque materiale ma devono avere dei vincoli; innanzitutto la dimensione che deve essere di 3,5 x 2,5 (pollici) o 64 x 89 mm., inoltre sul retro delle ATC vanno riportate alcune informazioni come: – il nome dell’autore, – un eventuale contatto, – il titolo dell’opera, – data della creazione, – nr dell’ATC ).

Possono essere tutte uguali oppure diverse tra loro con un filo conduttore in comune. Solitamente si parte da un minimo di 2 ad un massimo di 5 (per avere la possibilità di accontentare nello scambio le nostre amiche ATCine), ma nessuno vieta di crearne solo una oppure millemila. La numerazione segue un procedimento molto semplice: se ad esempio abbiamo deciso di creare 3 ATC scriveremo sul modulo retrostante 1/3; 2/3; 3/3. Inoltre se sarà la prima volta che abbiamo realizzato un gruppo di ATC scriveremo “serie 1” e così via in successione per le prossime. Nel caso le nostre Atc avessero molto sucesso e dovessimo replicarle scriveremo sul retro ad esempio il “titolo” – edizione 2.

Adesso vi lascio alle immagini e vi aspetto sul canale di Youtube di ceative Studio per il video tutorial.

Eleonora

 

PRODOTTI UTILIZZATI:

 

 

Pubblicato il

Un LO per la festa della mamma.

Domani è la Festa della mamma e quindi ho deciso di portarmi avanti donandomi un Layout, per ricordarmi di quanto sia felice di essere mamma. Mi sono trovata tra le mani due fotografie che ritraggono la mia bimba in due età differenti e sono stata colpita al cuore. E’ banale considerare quanto i figli crescano in fretta, come il tempo passi velocemente in un battito d’ali. Questo pensiero però mi aiuta a cercare di vivere intensamente ogni attimo io passi con lei.

Per noi mamme saranno sempre le nostre bimbe e così non perdo occasione di giocare con fiori e cuori ed abbellirla a mio piacere. Il sentiment “Vivi per il Presente e rendilo meraviglioso” è un die cut della collezione madmoiselle Gigì e per questo progetto è assolutamente azzeccato.

Il timbro a cuore di Creative studio si è rivelato molto versatile in questa occasione e si è trasformato in uno splendido fiore che sembra un gioiellino. So che Antonella adora i fiori e quindi sono sicura che sarà piacevolmente stupita e compiaciuta di questa idea. 😉

Vi lascio alle immagini di questo mio LO in stile mixed media light; come a me piace definirlo; in quanto è piacevolmente spatasciato ma non troppo. Spero vi piaccia e vi sia d’ispirazione. Alla fine dell’articolo potrete trovare i prodotti che ho utilizzato per realizzarlo.

Buona domenica.

Eleonora

 

PRODOTTI UTILIZZATI:

Pubblicato il

E’ tempo di divertirsi.

Sabato 6 aprile ho frequentato a Torino il corso itinerante con Antonia Castriotta: “Italian Scrapper Pride-2019”, organizzato da Antonella di Creative Studio. Per questo evento la teacher Antonia ha scelto una collezione ricca ed esclusiva creata da Creative Studio e utilizzata per realizzare un minialbum davvero speciale il cui materiale si può avere solo partecipando al corso dedicato…ma di questo ve ne parlerò in un altro post.

Nello shop invece possiamo trovare il pad 6×6 e i die cuts della stessa collezione; ed è proprio con questo materiale che ho realizzato il mio progetto mixed media light.

Ho realizzato la mia copertina e gli interni “sporcando” con acrilico nero alcune zone dove in seguito ho passato della modeling past di colore bianco e colore oro, aiutandomi con uno stencil. Ho poi timbrato di nero e spatasciato qua e là con il colore oro e rosa.

Ho inserito del vellum su cui ho disegnato un fiore a sinistra ed uno a destra utilizzando la penna Versamark. Questo mi ha permesso di ottenere un fiore molto grande e simile a quello della collezione. Ho poi embossato a caldo e sovrapposto alle pagine interne.

Alzando le veline si possono svelare le pagine sottostanti dove ho inserito le foto. E’ stato un weekend davvero molto interessante e ricco di novità; infatti le due foto ritraggono me e mia sorella in partenza per il meeting Asi Liguria dove il 7 aprile Stefania ha proposto un bellissimo progetto mixed media in veste di teacher. E quindi cosa c’è di meglio di questi sentiment! Sembrano fatti apposta per noi!! Auguro anche a voi di trovare una passione in comune con la/le persona a cui volete bene. Un bacio.

 

Eleonora

 

PRODOTTI UTILIZZATI:

 

Pubblicato il

Ninna nanna in una busta.

Conoscete Ruby Silvious? E’ un’artista eccezionale che disegna su bustine di tè per creare meravigliose illustrazioni. Ho tenuto da parte decine di bustine per cimentarmi, ma purtroppo non le ho ancora mai usate. E infatti nemmeno questa volta ci sono riuscita.

Quando mi hanno chiesto un piccolo packaging per un neonato (Andrea) ho pensato subito alle bustine di camomilla. Questa bevanda concilia il sonno ai piccolini ed è comunque di buon auspicio soprattutto per i genitori 😉 La mia Asia quando era bambina ne consumava a litri ed ancora oggi tra noi esiste il rito della buonanotte accompagnato dalle nostre tisane preferite.

Ma torniamo alla nostra bustina di camomilla: l’effetto a parer mio è davvero molto bello anche se non abbiamo tempo di disegnarci sopra, ma soltanto di spatasciarci. Ho realizzato il packaging utilizzando un unico foglio 30X30. Successivamente ho aperto e svuotato la bustina della mia camomilla lasciata asciugare velocemente sul termosifone (in questo modo la carta assume quel colorino vintage che mi piace molto). Ho passato una piccola base di acrilico bianco e con il blending tool ho sfumato leggermente i Distress Ink. Ho timbrato qua e là con i Distress Oxide e abbellito con questa splendida collezione di Die Cuts a tema. Al filo della bustina ho incollato l’iniziale del nome, ho inserito il tutto in un sacchettino bianco di tulle et voilà: il packaging è pronto. Cosa ve ne pare? Un’idea semplice e relativamente veloce ma di sicuro effetto.

Nel frattempo continuo a tenere da parte le bustine del tè usate come non ci fosse un domani…chissà che non trovi l’ispirazione. A presto.

Eleonora

 

PRODOTTI UTILIZZATI:

 

 

 

Pubblicato il

Autunno

Nel vorticoso fluire di questi giorni molto particolari per me, visto che delle decisioni andavano prese seguendo prima di ogni altra cosa la mia natura ed ascoltando nel profondo i miei bisogni, decisioni di cui molto presto vi parlerò proprio da queste pagine 😊😊😊 e che riguardano molto da vicino Creative Studio e quello che diventerà strada facendo… dicevo, in questi giorni ho preso tra le mani i colori ed ho cercato di mettere su una pagina di art journal quello che per me è l’autunno.

Una stagione meravigliosa che sa di terra, di bagnato, di muschio e per aiutarmi a trasferire sulla carta queste sensazioni ho voluto utilizzare gli ink estreme e la plancia “Benvenuto Autunno”. Sapete che amo spaziare nei miei progetti, l’unico filo conduttore che seguo è quello di fermare sulla carta il senso dei giorni della mia vita.

Soffermarmi a riflettere su questo quando lavoro mi rasserena ed in qualche modo mi rassicura, probabilmente è questo il motivo per cui lo scrap è essenziale alla mia vita.

Come d’abitudine ho preparato un piccolo video per il canale You Tube, in cui passo passo, vi mostro come ho realizzato le mie pagine

antonella

MATERIALI UTILIZZATI:

Pubblicato il

Proteggi i miei sogni ⇢ ❤️

Se mi avete conosciuta di persona mi avrete sentito dire spesso di concentrarsi sul bicchiere mezzo pieno e che la vita perfetta non esiste. Esiste però la vita che noi decidiamo di vivere. In questi giorni mi è stato segnalato che una delle mie plance di timbri è stata avvistata su aliexpress… ed haimè l’ho avvistata anche io. Ci ho dormito su una notte ed ho deciso il da farsi, ed il mio da farsi è questo, creare una pagina di art journal che completerò tra qualche tempo e che dedico ad ogni singola persona che ha acquistato nel mio shop.

Se vi aspettavate un post con imprecazioni in aramaico e lancio di iatture e sciagure varie siete nel posto sbagliato e soprattutto con la persona sbagliata. Io voglio concentrarmi sul bello della mia vita. Voglio prestare attenzione e spendere parole solo per le persone belle conosciute da quando ho iniziato la mia avventura con Creative Studio.

A voi ho affidato e affido ogni giorno i miei sogni, quelli che rincorro con sacrificio e passione. Non basto io da sola, mi occorre la vostra luce. Ho bisogno che siate il faro che mi indica la via da seguire in questo mare immenso. Voglio pensare che ci sia del buono in questo mondo e solo per quello voglio lavorare, per l’entusiasmo e l’affetto di persone come amedea, nicoletta, caterina, nadia, e credetemi potrei fare un elenco lunghissimo di persone belle, di quelle che #stannoconrita ma che stanno anche con tutte le persone che come rita si sono dovute scontrare con un problema ed una realtà che uccide i piccoli produttori indipendenti.

Qualcuno penserà che sono ingenua, forse dico io, ma ricordo perfettamente gli occhi che ho incrociato durante l’Italian Scrapper Pride, quegli occhi rimarranno per sempre scolpiti nella mia memoria. Questi occhi mi hanno spogliato e sono diventati i miei, perchè mi avete dato modo di conoscere le vostre vite ecco, perchè oggi scrivo questo post, perchè ho avuto la riprova che del buono c’è ed io a quel buono affiderò la mia vita.

Da qualche giorno avrete notato che è cambiata l’immagine dei timbri, spero vogliate perdonare il fatto di non avere più la visione immacolata della plancia, ma vi chiedo di soffermarvi invece sulla frase che “sporca” la purezza dei clear….. “tu proteggi i miei sogni”… Vorrei che questo ve lo ricordaste sempre: ogni qual volta comprate un mio prodotto originale voi proteggete i miei sogni e mi date la possibilità di poter continuare a sognare.

Siamo sempre noi a decidere che tipo di vita vivere e che tipo di persone essere, piccole gocce di un mare immenso, ma dopotutto il mare non è fatto di piccole gocce?

La mia pagina di art journal è dedicata a voi ed ogni elemento scelto è strettamente correlato a quanto è accaduto, ma io non voglio arrendermi alla bruttezza voglio solo lasciarmi andare all’infinita bellezza che ancora mi circonda ❤ ❤ ❤. Vi lascio con una citazione letta in questi giorni sul profilo ig di wordsabroad…..

“Le scelte giuste sono quelle che si prendono sulla spinta del coraggio e non della paura. Perchè non è la scelta in sè che conta, ma lo spirito con cui si affronta”

antonella

 

PRODOTTI UTILIZZATI: