Pubblicato il

Timbri che sanno di autunno

Sta nevicando in tutta Italia ma io,  grazie anche a questi timbri che mi hanno preso il cuore, non riesco ad uscire dal mood  autunnale.

Per me dovrebbe essere autunno tutto l’anno. Diciamo che quando non è autunno significa che per me la stagione è sbagliata.

L’autunno è la stagione perfetta per il te, le torte, la lettura, il plaid… il freddo non è aggressivo, il caldo si chiamo tepore… ma volete mettere?

Quelli non romantici dicono che è passato ormai… (ma cosa vivono a fare mi domando io) ma non è vero affatto… non mi credete? Ed allora tuffatevi con me in questa bellissima plate disegnata da Antonella e coccolatevi colorandola.

Io ho stampato tutte le foglie della plate su carta Canson Montval con l’inchiostro Distress Antique Linen e le ho colorate con gli Ink Extreme di Tommy Art.

Ho timbrato il mio sentiment con il Versafine Clair di Tsukineko e ho ripreso la parola Autunno con una penna gel glitterata.

Vi prego, soffermatevi con me sui dettagli della parola Magnifico! Antonella cara… wow!!!! Questi sono i dettagli che fanno la differenza in un timbro.

Qua e là ho messo qualche dettaglio con le drops  Nuvo… non tanti.. sono le foglie a dominare la scena;) ma si capisce quanto mi piacciano?!?!

Un fiocchetto di spago… mai negare un fiocchetto ad una Card..

E via… vi lascio ancora qualche dettaglio di queste splendide foglie!!!

Esistono timbri che fanno stare bene? Si… assolutamente si! È sicuramente questa plate entra di diritto nella mia top five assoluta. Si colorano da soli!

Grazie per essere passati di qua ed in attesa di vedere le vostre foglie 🍃io vi abbraccio e vi aspetto alla prossima 😉

Stay Creative!

M!R

Pubblicato il

Santa’s fave cookies swap

Non partecipo a molti swap, ma quello natalizio dell’asi sud non me lo faccio mai mancare, mettiamola così è diventata una mia piccola tradizione. Per quest’anno Marina ha pensato al Santa’s Fave Cookies Swap e lo dico già da ora i miei biscotti sono stati acquistati… le preparazioni dolci non fanno proprio per me. Però mi sono dedicata al packaging ed alla card che hanno accompagnato il tutto.

I dolci ho pensato di inserirli in una semplice bustina trasparente decorata da una fustellata e da un abbellimento in legno.

Al posto della classica scatola invece ho optato per una forma più insolita che dopo il natale può tranquillamente diventare un portapenne. Adorando il legno non potevo che scegliere una pattern effetto legno nelle tonalità del rosso, un pò di wine, una tag davvero semplice con dei fiori ottenuti da un punch di martha stewart che trovo davvero versatile, per richiamare i colori della scatola sulla tag.

Un piccolo die cut a rimarcare che il natale è davvero magico con i cioccolatini rovelli che sono diventati anche loro una mia tradizione da quando bazzicavo nel dt di Scrappando.

A chiudere la card con l’omino di neve colorato con i prismacolor per augurare un buon natale. Ho deciso di aggiungere tanti tocchi sbrilluccicosi con il rocky candy anche lui immancabile consuetudine dei miei lavori natalizi.

Io invece ne approfitto per farvi i miei auguri per domani… e da ora non si sfugge è ufficialmente iniziato il count down #sapevatelo!!

 

MATERIALI UTILIZZATI:

Pubblicato il

Una card di buon compleanno

Amo molto fare card ed è per questo che produco anche i pad 6×6 . Questa la amo in maniera particolare, perché accompagnava il regalo per mia sorella e non volevo augurarle un banale buon compleanno. Volevo augurarle qualcosa di molto più importante e cioè scegliere la gioia ogni giorno, nonostante tutto e nonostante tutti.

Ho timbrato tante volte i pacchettini e li ho colorati con i prismacolor, poi via di forbici per poter letteralmente creare una montagna di scatoline. Perché la gioia è un piccolo dono che dobbiamo imparare a scovare e si nasconde dietro altrettanto piccole cose.

Sul bazzil grigio ho incollato la pattern presa dall’ultimo mini pad disegnato, quello per gli animi natalizi molto non convenzionali e difatti si presta per i più disparati utilizzi. Ho tempestato i pacchetti di piccole gocce di enamel accents. Adoro dare tanti minuscoli tocchi di tridimensionalità nei miei progetti, perché i particolari fanno sempre la differenza #sapevatelo! Quanto al messaggio contenuto nella card, beh vi dico soltanto che per me la sorellanza è una scelta e non una faccenda legata al sangue…

alla prossima

antonella

MATERIALI UTILIZZATI:

Pubblicato il

Happy christmas

Vi capita mai di avere tantissime cose da fare e di non riuscire a focalizzarvi su quello che dovete e volete fare prima? Ecco per me il periodo di Natale è sempre così, sono perennemente in ritardo anche quando a gennaio dell’anno nuovo mi ripeterò come un mantra che per il Natale successivo vorrò prendermi in anticipo!

Dubito che ci riuscirò…ma almeno ho già un buon proposito per il 2018 ;).

Oggi vi tengo compagnia con un progetto semplice che ha come protagonista assoluto una plancia di timbri natalizia. Mi ricordo ancora quando Anto mi fece vedere questa plancia, ero un po’ perplessa, perché ancora non avevo colto la bellezza della scritta grande …”a pagina intera”…e le sue parole furono “questo timbro così grande ti salva la card!!”.

Ho iniziato la produzione natalizia, pochi pezzi al momento, e ho deciso di mettermi alla prova proprio con la plancia incriminata, realizzando una card.

Così per prima cosa ho timbrato la scritta “Happy” lasciandola nella sua totale semplicità e successivamente la scritta “Christmas” che invece ho lavorato con le polveri da embossing.

Con l’ausilio della precision press, che permette timbrate multiple nello stesso punto, ho timbrato la scritta con l’ Arckival Ink, successivamente ho timbrato solo la parte centrale con il VersaMark e utilizzando la polverina oro glitter ho creato un effetto  sfumato di embossing.

Le timbrate poi le ho tutte tagliate a mano e incollate ad un cartoncino nero precedentemente decorato con stencil effetto neve,  con del biadesivo spessorato, creando così un effetto tridimensionale che io tanto adoro.

Successivamente ho scelto la carta pattern con cui ho creato una doppia mattata che ho poi applicato al Bazzill Kraft, infine le palline di natale appese e un mini fiocco scintillante che fa tanto Natale.

Come sempre ci vediamo alla prossima.

Francesca

MATERIALI UTILIZZATI:

Pubblicato il

Una card che racchiude il mio senso della vita

Oggi vi mostro una card che ho realizzato per partecipare alla nuova iniziativa “va dove ti porta il naso” del gruppo Carmaking Italia. Per me questa card è sospesa sul cuore ed è una card che ho realizzato per mio padre. L’ho fatta pensando a lui e a quello che gli avrei detto con questo biglietto.

Quello che gli è successo mi ha cambiato per sempre la vita e mi ha portato a guardare ad ogni cosa con una prospettiva diversa, e a trovare del buono anche in quell’esperienza dolorosissima.

Le mie priorità da allora sono cambiate. Io sono cambiata, e sono diventata la persona che sono oggi. Quella che si commuove mentre scrive questo post e pensa a come ci si possa sentire inermi e totalmente sopraffatti dallo sconforto quando si è ammalati. Beh vi dico quello che ho imparato io da quella condizione. Sono stata fortunata dopotutto, perchè se non fossi passata attraverso quell’esperienza traumatica ora sarei concentrata su altro lasciandomi scorrere tra le dita il vero senso della vita, e cioè apprezzare ed aver cura delle persone che ci sono intorno e che il fatto che ci siano intorno non è una faccenda da dare per scontata…. MAI.

La mia card è questo: la celebrazione di questa consapevolezza. E’ costruita su una pagina di vellum, cosi come accade nella vita vera… si vivono esperienze, si fogliano le pagine della propria vita e si arriva in fondo al libro comprendendo il senso di tutto.

Questa è la card che arriverà in un ospedale e porterà il mio messaggio, il messaggio di una persona che è rimasta a fare i conti con quello che resta dopo….

antonella

MATERIALI UTILIZZATI:

Pubblicato il

Una card per ogni occasione

Adoro fare Card! Credo fermamente che si debbano regalare Card ogni giorno perché ogni giorno c’è un buon motivo per dire a chi ci è caro che lo stiamo pensando.

Da brava  Cardmaker italiana ho passato anni bui.

Sembrava che in Italia l’unico motivo per fare una Card dovesse essere il Natale o il Compleanno. Non festeggiandoli entrambi è stato davvero duro… ma finalmente ecco che qualcuno si è accorto che c’è un mondo di sentiment lì fuori (e non necessariamente inglesi) che vale la pena produrre.

Antonella in questo set SPAZIALE è riuscita a mischiare in modo fantastico l’umorismo a frasi motivazionali molto interessanti e decisamente spendibili nella vita di tutti i giorni… insomma, tutti elementi che una Cardmaker per bene brama!

Ma adesso vi racconto cosa ho fatto con questo set (che ho voluto fortemente da quando ho visto la bozza)… a testimonianza del fatto che per fare una Card non occorre necessariamente essere maghi della colorazione o avere miliardi di strumenti. Basta avere qualcosa da dire e volerlo dire.

Sono partita creandomi la mia patterned timbrando più volte con colori in scala il timbro #sapevatelo. E questa se vogliamo è stata la arte più “laboriosa”, ma alla fine niente di che… 10 minuti, la maggior oarte dei quali usati per scegliere i colori;)

Dopodiché mi sono limitata ad applicare il mio sentiment con un colore a contrasto, cercando di metterlo in evidenza con delle carte e con dei Pizzetti…

Ho cercato poi di rendere più definito il mio pannello bordandolo con una finta cucitura fatta con una normalissima penna nera ed ho aggiunto un paio di enamel dots.

Credo che ogni Cardmaker Italiana  debba possedere un set così… simpatico, ironico, importante.

Io per oggi vi saluto, vi ringrazio per avermi letta e ci vediamo alla prossima

Mir

Pubblicato il

Hello friend!

Che emozione Gente!!! Quando Antonella mi ha chiesto di fare parte del suo DT mi sono emozionata davvero perché poter assistere alla costruzione del suo sogno non può non essere definito emozionate.

Antonella è una visionaria… una creativa con le idee chiare, ma con il cuore sempre oltre l’ostacolo. Una vera artigiana cresciuta in bottega e poterle stare accanto vi assicuro che è meraviglioso!

E quindi iniziamo questa avventura con tanto tremore, come le cose che valgono meritano.

Ma parliamo di prodotti adesso. Ho scelto questo bellissimo set con questo pupazzo di neve ADORABILE! Ma non trovate anche voi che sia simpaticissimo?

Ho pensato di colorarlo con i Distress Reinkers in modalità no line. Ho scelto quindi un tampone Dye (Antique Linen DISTRESS Pad) e lo ho colorato in tonalità seppia… ultimamente sono fisssata, questi colori mi rilassano proprio tanto.

Lo ho montato poi su un cartoncino di recupero che ho sporcato con dell’acrilico bianco.

Qualche tocco di wink of stella poi non si nega a nessuno.

La qualità di questi celar e’ davvero notevole. Per me, che fondamentalmente sono una cardmaker,  questa è una caratteristica irrinunciabile.

La timbrata di Creative Studio è decisamente molto definita, di grande qualità insomma. Mi reputo moooooooolto soddisfatta;)

Inoltre, altro elemento fondamentale per me quando scelgo timbri, è la versatilita’. Mi spiego meglio: quando scelgo un timbro in genere e’ la personalità del designer che c’è dietro che mi attira. Antonella è una creativa con i contro fiocchi e mi affascina molto il suo tratto. Nella griffa di questo timbro io vedo molto di lei e del suo stile… ma una volta timbrato questo può tranquillamente diventare il Mio timbro…e con questa colorazione volevo dimostravelo.

Credo davvero che questo possa accadere solo quando il designer che c’è dietro sa bene come fare il suo lavoro. Insomma… io ho un nuovo amico e, credetemi, me l’on vedrete colorare in tutte le salse…

grazie per essere passati di qua, alla prossima

M!R

MATERIALI UTILIZZATI:

Pubblicato il

World cardmaking day e gentilezza

Il cardmaking è una faccenda alla portata di tutti? La mia risposta è si, basta soltanto vincere i propri timori e buttarsi perchè lo scrap è morbido #sapevatelo, non si è mai fatto male nessuno!! Anzi si corre soltanto il rischio di stare bene. E per dimostrarvelo, oggi vi faccio vedere una card semplicissima in cui quello che ho fatto è stato scegliere i colori con cui costruirla, non ho dovuto nemmeno tagliare le carte avendo scelto di utilizzare un pad 6 x 6″. Siamo tutti capaci di fare e che a volte, occorre soltanto mettere da parte i propri timori di non essere all’altezza e lasciarsi guidare dal cuore.

Con questa card partecipo all’iniziativa lanciata da miranda nel suo gruppo Cardmaking Italia. Celebriamo con un pò di gentilezza il World Carmakingday spargendo qua è la per il mondo card realizzate a mano.

La mia la lascerò in un posto molto speciale che è stato per me un luogo di tanto dolore per molto tempo, ma poi si è trasformato in un’esplosione di gioia inaspettata. La vostra invece quale strada prenderà?

antonella

 

MATERIALI UTILIZZATI: